menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Non riesco a rinunciare a prendere il sole": signora monzese multata in spiaggia in Liguria

La donna è stata sorpresa dai carabinieri sulla spiaggia di Santa Margherita Ligure

I carabinieri l'hanno sorpresa venerdì in spiaggia mentre prendeva tranquillamente il sole. Incurante di ogni divieto (compreso quello di raggiungere le seconde case), una donna di sessant'anni di Monza si trovava sulla spiaggia di Santa Margherita Ligure, notissima località del Tigullio nella zona del Levante genovese, ed è stata notata dagli uomini in divisa impegnati nei controlli, intensificatisi in prossimità del weekend di Pasqua in tutta Italia.

«Non so rinunciare alla tintarella»: così si sarebbe giustificata la donna agli allibiti militari, che l'hanno denunciata per la violazione delle norme restrittive sul territorio nazionale emanate per fronteggiare l'emergenza da Covid-19. La signora si è detta disposta a pagare la relativa multa che le è stata inflitta. Sono in corso accertamenti per capire come e quando la donna sia arrivata a Santa Margherita.

Controlli a tappeto in Liguria

E non è l'unico caso di lombardi che hanno raggiunto, o tentato di raggiungere, le seconde case in Liguria negli ultimi giorni. I controlli a tappeto hanno permesso ad esempio di denunciare e multare due persone sorprese a raggiungere il Tigullio dalla Lombardia nottetempo, tra giovedì e venerdì. E sempre in merito a quella nottata, è in corso l'analisi delle targhe delle automobili uscite dal casello di Chiavari: una cinquantina in tutto. Si moltiplicano intanto le segnalazioni dei residenti liguri relative alle seconde case che, all'improvviso, sembrano essersi "ripopolate", con luci accese e finestre aperte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nasce la "Compostela di Lombardia": i cammini da fare in Brianza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento