menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Eroine" in corsia, tre dottoresse monzesi premiate per l'impegno durante la pandemia

La Fondazione Onda ha assegnato il premio “Donne e Covid-19” alle operatrici sanitarie che, in tutta Italia, si sono distinte per l’assistenza e la cura ai pazienti durante la pandemia

Ci sono anche tre dottoresse brianzole tra quelle premiate da Fondazione Onda, l'osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, nell'ambito di “Donne e Covid-19”. Si tratta di Roberta Sangalli, Rita Polizzi e Rosaria Rizzo degli Istituti Clinici Zucchi.

Fondazione Onda ha premiato 206 operatrici sanitarie che, in tutta Italia, si sono particolarmente distinte per l’assistenza e la cura ai pazienti durante l’emergenza pandemica. A consegnare il premio Mattia Maestri, il paziente 1 di Codogno, testimone e simbolo del prezioso lavoro di molte di loro, in occasione della presentazione del IV Congresso Nazionale della Fondazione (realizzata in collaborazione con Regione Lombardia).

"È un’opportunità per ringraziare tutte le donne che hanno avuto un ruolo chiave nella gestione di questa emergenza sanitaria, distinguendosi per il loro essenziale contributo. I lunghi mesi dell’emergenza sanitaria hanno visto il personale degli ospedali con i Bollini Rosa in prima linea nella gestione della pandemia. Molte lavoratrici hanno dovuto isolarsi dagli affetti più cari: anche la loro salute mentale è stata messa a dura prova" ha commentato Francesca Merzagora, presidente della Fondazione Onda.

"La prima cosa che mi viene in mente è semplice, forse scontata, ed è quella di dire grazie, e non basterebbero pagine e pagine per ringraziarvi tutti e nel modo giusto. Il mio è un messaggio di stima, di orgoglio verso tutti coloro che hanno lavorato e lavorano nel campo sanitario, che hanno combattuto e stanno ancora combattendo in prima linea contro il diffondersi del Coronavirus. Sono stati chiamati a fare turni infiniti e strazianti e con determinazione e professionalità hanno dato il massimo, sono stati la colonna portante dell’intero Paese in una situazione di emergenza estrema. Non dimentichiamoci di loro ora che l’emergenza sembra passata: meritano il rispetto e il sostegno di tutti" ha commentato invece Maestri.

Le assegnazioni sono state decise da un Comitato composto da medici e da esperti di settore sulla base delle segnalazioni ricevute dagli ospedali Bollini Rosa, molte delle quali pervenute in particolare da Lombardia e Veneto, le regioni più colpite della pandemia Covid-19.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento