rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Coronavirus

Percorsi dedicati covid e nessuna carenza di organico, Asst Brianza replica al NurSind

L'azienda socio-sanitaria territoriale risponde alle problematiche sollevate dal sindacato degli infermieri

L’ospedale di Vimercate replica al NurSind che aveva sollevato alcune perplessità relative alla possibilità dei pazienti in attesa di esito di tampone di raggiungere altre aree del nosocomio e sulla mancanza di organico. “Per l’accesso alle prestazioni di pronto soccorso è sempre necessario sottoporsi al test antigenico rapido o molecolare. Di più: all’interno di ciascun Pronto Soccorso dell’ASST sono state identificate aree dedicate all’effettuazione dei tamponi (destinate ai pazienti sintomatici e a quelli asintomatici), con l’obiettivo di ridurre la possibilità di contagio e al fine di indirizzare i pazienti verso i percorsi dedicati” si legge nella nota pervenuta dall’Asst Brianza.

“Per ridurre al minimo le possibilità di contagio, all’interno del Pronto Soccorso sono mantenuti distinti e funzionalmente separati i percorsi di gestione e cura dei pazienti con e senza sintomi sospetti COVID-19 (percorso standard e percorso grigio/COVID-19) e i percorsi puliti.Tale organizzazione è consolidata da ormai due anni”. E ancora sull’aumento di accessi al Pronto Soccorso la direzione rileva che i numeri di persone che si rivolgono ai Ps del territorio non è cresciuto ma all’interno di un dato costante (circa 450 persone al giorno) sono molti di più coloro che si rivolgono alle strutture con sintomatologia covid (il 10%).

“Il personale sta oggettivamente vivendo un disagio, legato a diversi fattori: tra questi vi sono certamente la stanchezza conseguente ad un periodo di emergenza ormai prolungato e che anzi si sta nuovamente acuendo; la turnistica del periodo feriale, per cui si aggrava il carico di lavoro di chi è in servizio; la difficoltà estrema di reclutare nuove risorse mediche e infermieristiche disponibili a lavorare nell’urgenza e, spiace dirlo, i comportamenti - di una parte non maggioritaria di pazienti - non rispettosi della professionalità del personale sanitario e delle esigenze dei pazienti critici” si legge ancora nel comunicato.

“ASST Brianza riconosce il grande impegno e la professionalità messi in campo dagli operatori nel corso delle diverse ondate pandemiche che hanno interessato e stanno interessando tutt’ora i suoi presidi ospedalieri. E’ particolarmente grata a tutti i suoi collaboratori per il senso di responsabilità che quotidianamente manifestano nella loro attività di presa in carico, cura e assistenza dei pazienti (colpiti dal Covid e non) che accedono alle proprie strutture e alle loro area di emergenza/urgenza”. “A proposito dell’indennità di malattie infettive, si precisa che essa è già riconosciuta al personale che opera in pronto soccorso secondo le indicazioni regionali” concludono dall’ospedale di Vimercate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Percorsi dedicati covid e nessuna carenza di organico, Asst Brianza replica al NurSind

MonzaToday è in caricamento