Coronavirus

Al Policlinico si torna a respirare: un grazie agli "eroi" che hanno combattuto contro il covid

Lunedì 7 giugno la direzione ha ringraziato tutto il personale con un momento di incontro negli spazi esterni

Alcuni dei medici e degli infermieri del Policlinico impegnati contri il covid

Un piccolo rinfresco, un ringraziamento  e soprattutto la gioia di ritrovarsi, dopo oltre un anno, a tirare un sospiro di sollievo. Anche se con il sorriso nascosto dietro alle mascherine, la gioia si percepiva dagli sguardi. 

Nella tarda mattinata di lunedì 7 giugno al Policlinico di Monza si è celebrata la fine del covid: l’ospedale di via Amati dall’1 giugno è finalmente covid free. La direzione ha organizzato, nella pausa pranzo, un piccolo rinfresco per ringraziare tutti i medici, gli infermieri, il personale ausiliario, i fisioterapisti e il personale amministrativo che da febbraio 2020 è sceso in prima linea contro la pandemia.

Il direttore sanitario Alfredo Lamastra ha ringraziato tutto il team, con un plauso particolare al dottor Andrea Mortara, cardiologo  che durante l’emergenza si è occupato della gestione della parte clinica e della semi intensiva; al dottor Enrico Visetti che ha seguito invece il settore della terapia intensiva; e alla dottoressa Chiara Bersano che per mesi si è occupata del delicatissimo aspetto dei contatti con i familiari con decine di videochiamate al giorno.

“Oggi è un giorno di festa per noi e per tutti i nostri pazienti – ha detto il direttore sanitario -. Quando a ottobre 2020 è iniziata la seconda fase tutti i professionisti del Policlinico hanno continuato a mantenere quell’entusiasmo e quell’amore nella cura che li aveva contraddistinti nella prima ondata. Fuori nulla era più come prima: non c’erano striscioni ad incitarci davanti all’ingresso, né persone che cantavano sui balconi. Dentro al Policlinico, invece, l’energia era la stessa”.

L’esperienza, maturata durante la prima ondata, ha fatto la differenza. “Gli anestesisti sapevano che li aspettava un’esperienza difficilissima – aggiunge -. Ma erano più forti di prima”.

Lamastra ha avuto parole di plauso anche per le istituzioni. “La Regione Lombardia nella seconda ondata ha dimostrato una maggiore efficacia ed efficienza nel coordinamento. Con l’ospedale San Gerardo di Monza ci sono stati rapporti diretti che se prima erano in sinergia, in questa seconda ondata sono stati anche in armonia. Adesso, finalmente, possiamo tornare alla normalità”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Policlinico si torna a respirare: un grazie agli "eroi" che hanno combattuto contro il covid

MonzaToday è in caricamento