menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La scuola è solo in presenza: un flash mob sotto l'Arengario

Organizzato per venerdì 12 marzo dagli aderenti al gruppo monzese "La scuola è solo in presenza". In un quaderno raccolti i racconti della dad di alcuni studenti monzesi

Monza e la Brianza si avvicinano sempre di più alla zona rossa ma molti studenti, mamme e insegnanti non si arrendono all’idea di ritornare al lockdown di un anno fa.
Ragazzi, genitori ed educatori si danno appuntamento venerdì 12 marzo alle 17.30 sotto i portici dell’Arengario di Monza per un flash mob statico per rivendicare il ritorno della scuola in presenza.

Due giorni fa la mamma di due bambine d 7 e 4 anni aveva manifestato sempre a Monza in piazza Roma con cartelli colorati per chiedere a gran voce la possibilità di ritornare alla scuola in presenza.

Anche quella di venerdì sarà una protesta pacifica e nel pieno rispetto delle prescrizioni anti contagio con l’obiettivo di mettere in evidenza la necessità di poter ritornare sui banchi di scuola. Non a caso la manifestazione si intitola "sConnesi": i ragazzi non ce la fanno più a seguire le lezioni da remoto e vogliono tornare a scuola. L'iniziativa è stata promossa dal gruppo monzese La scuola è solo in presenza che aderisce alla rete nazionale Scuola in presenza.

“Caro professore – si legge sul volantino del flash mob -. Sono passata dal vivere del mondo esterno a vivere incollata davanti a uno schermo. L’energia cambia, la voglia di vivere scende, forse mi sbaglio ma se lei è umano quanto me capirà di che cosa sto parlando”.

Un breve testo tratto dallo scritto “Belletà”  realizzato da un’insegnate del liceo artistico Nanni Valentini di Monza. Un libro intenso dove i ragazzi raccontano liberamente le emozioni vissute dall’inizio della pandemia: la paura di contrarre il virus e di trasmetterlo ai propri cari; la pandemia vissuta come un incubo senza fine; l’illusione della fine determinata la scorsa estate dal ritorno a una pseudo normalità e poi il ritrovarsi catapultati nel virus; il terrore di tornare alla quarantena; la dad vissuta come una scuola senza interruzioni sempre chiuso tra le quattro mura domestiche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il supermercato alle porte della Brianza dove 'si fa la spesa gratis'

Coronavirus

Per la Lombardia sarà l'ultima settimana in zona arancione?

social

Besana Brianza, in coda per il vaccino c'è Maurizio Vandelli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento