menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Centro Monza (Foto M. Rossini)

Centro Monza (Foto M. Rossini)

Fontana ha chiesto ai lombardi di fare "un ulteriore sforzo", anche in zona gialla

Le parole del presidente lombardo nel primo giorno di zona gialla per la regione

Un appello al senso di responsabilità, al rispetto delle norme. Attilio Fontana, presidente di regione Lombardia, ha commentato il primo giorno di zona gialla per la sua regione chiedendo a tutti di impegnarsi per non vanificare gli sforzi fatti. 

Parlando dall'hub vaccinale allestito all'Hangar Bicocca, il governatore ha spiegato che "per quanto riguarda il trasporto pubblico ha retto sostanzialmente bene" e che "possiamo quindi dire che si è trattato di un esordio positivo", aiutato di sicuro anche dall'aumento di corse e posti sui mezzi Atm e Trenord. 

"Dobbiamo chiedere ai nostri cittadini di fare un ulteriore sforzo anche in questi giorni", ha poi proseguito il governatore. "Bisogna rispettare le regole perché è l'unico sistema che ci consente di evitare nuovi problemi. Dobbiamo essere rispettosi per non ricadere in nuove restrizioni. La nostra gente - ha concluso il presidente lombardo - ha bisogno di sentirsi non oppressa e perché ciò avvenga bisogna regolamentarsi". 

Con l'ingresso in zona gialla, da oggi lunedì 26 aprile, in effetti in Lombardia sono caduti molti divieti. Tra le novità più importanti, e di sicuro più apprezzate, c'è il grande ritorno di pranzi, cene e aperitivi in bar e ristoranti, che possono ricominciare ad accogliere i clienti, anche se soltanto all'aperto e sempre entro i limiti del coprifuoco, che per ora resta alle 22. Inoltre, sempre da lunedì è nuovamente possibile praticare sport di contatto all'aperto e hanno riaperto musei, teatri e cinema. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento