Vimercate, consegnato il primo kit di monitoraggio a domicilio a paziente dimessa

Evoluzione clinica seguita a distanza grazie al supporto di alcuni ausili tecnologici e di telecomunicazione

La consegna del kit

La malattia, il ricovero in ospedale, i giorni di terapia sub-intensiva e poi i piccoli miglioramenti fino al trasferimento in rianimazione e alle dimissioni. 

Adesso la donna - che è stata in ospedale a Vimercate per diverse settimane - potrà tornare a casa. Insieme alle dimissioni la pziente ha ricevuto anche un kit per il monitoraggio a domicilio, il primo che l’Asst ha deciso di utilizzare per seguire a distanza l’evoluzione clinica dei dimessi grazie al supporto di alcuni ausili tecnologici e di telecomunicazione.

Alla paziente è stato consegnato, da Paolo Scarpazza, primario della Struttura di Pneumologia dell’ospedale di Vimercate, il primo dei kit a disposizione comprensivo, fra l’altro, di cellulare e saturimetro, destinato al monitoraggio e all’accertamento delle sue condizioni e dei suoi parametri vitali, per almeno due settimane. In caso di problematiche di nuovo evidenti sarà segnalato al suo medico curante e agli specialisti ospedalieri, per gli approfondimenti del caso ed eventualmente un nuovo tampone.

In ASST si valuterà una ulteriore evoluzione dell’esperienza, se l’impatto e i risultati risulteranno positivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento