"Mascherine trasparenti per i non udenti e siano gratuite": la battaglia della Lombardia

L'assessore Bolognini scrive a Conte e chiede una fornitura di mascherine trasparenti

Mascherine trasparenti (Foto Lombardia NotizieOnline)

Un gesto di civiltà. Anzi, "un dovere". L'assessore alle politiche sociali e disabilità di regione Lombardia, Stefano Bolognini, ha scritto una lettera al presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, per sollecitare il governo a occuparsi con più attenzione dei non udenti. "L'emergenza coronavirus - ha sottolineato l'esponente della giunta lombarda - rischia, infatti, di rendere estremamente difficoltosa la quotidianità di migliaia di persone con deficit parziali o totali all'udito". 

Raccogliendo l'appello lanciato dall'Ente Nazionale Sordi, Bolognini ha così chiesto a Roma di impegnarsi per acquisire mascherine trasparenti per la Lombardia e per tutto il Paese, per permettere ai non udenti di riuscire a leggere il labiale nonostante la presenza delle mascherine. 

"E siano gratuite"

"Per i non udenti la lettura delle labbra è spesso fondamentale per poter comunicare. Penso che il Governo - ha auspicato l'assessore - debba adoperarsi per reperire mascherine trasparenti che in questo momento sono particolarmente difficili da acquistare sul mercato. Nella lettera inviata al presidente Conte - ha proseguito Bolognini - ho chiesto al governo di occuparsi di questa istanza il prima possibile. Condivido pienamente l'appello dell'Ente Nazionale Sordi che chiede la fornitura gratuita e la distribuzione delle speciali mascherine trasparenti. Sono indispensabili per garantire alle persone sorde di comprendere, leggendo sulle labbra dell'interlocutore, ciò che viene loro detto ma anche per farsi capire da famigliari e amici con lo stesso deficit". 

"Un intervento importante come questo - ha evidenziato l'assessore - rientra pienamente tra le funzioni del commissario straordinario per l'emergenza Covid-19. Alla luce dei ritardi, mi sono rivolto direttamente al presidente del Consiglio per sollecitare il rapido approvvigionamento e la distribuzione di mascherine trasparenti". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non si tratta di un problema solo lombardo - ha chiarito Bolognini -, ma riguarda tutti gli italiani con deficit uditivi. È necessario un intervento urgente, tanto più che le misure di contenimento potrebbero durare ancora per mesi. Auspico, quindi, che il presidente Conte provveda a questa mancanza. Nel corso di questa emergenza Palazzo Chigi spesso ha 'dimenticato' i più deboli e le loro necessità - il j'accuse dell'assessore -. Spero che ora intervenga e risponda all'appello. Aiutare chi ha delle disabilità - ha concluso -  è un dovere del governo, prima che un atto d'amore".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento