menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nonna Maria con una delle sue nipoti, foto da Fb Fontana

Nonna Maria con una delle sue nipoti, foto da Fb Fontana

Nonna Maria, la lombarda di ferro: a 101 anni ha sconfitto due volte il covid (e la Spagnola)

La storia di nonna Maria, che ha battuto due epidemia. La richiesta speciale all'ospedale

Segni particolari, invincibile. Sì perché nonna Maria, la cui carta d'identità all'anno di nascita dice 1919, ha la tempra da vera "lumbard" ed è stata in grado di sconfiggere non una ma due epidemie. 

A raccontare la sua storia, con un post su Facebook, è stato il presidente di regione Lombardia, Attilio Fontana, che ha voluto così renderle onore postando una foto dell'anziana con una delle sue nipotine. 

"Nonna Maria, classe 1919, è sopravvissuta alla Spagnola e si è sposata durante la seconda guerra mondiale. Ora, arriva il Covid e lei, tra i rarissimi casi al mondo, lo sconfigge non una, ma due volte", le parole del governatore. Stando a quanto spiegato da Fontana, infatti, la centenaria è stata ricoverata per ben due volte in ospedale a causa del coronavirus ed entrambe le volte è riuscita a vincere la sua battaglia. 

"Positiva la prima volta in primavera, è risultata nuovamente positiva, con poca febbre, a settembre. Una tempra eccezionale", la gioia di Fontana. E quel che è certo è che il covid non ha minimamente scalfito l'animo di nonna Maria: "La richiesta al momento delle dimissioni dall’ospedale di Sondrio, risotto giallo e una porzione di polenta", ha confessato il presidente. "Anche se, sono sicuro, il premio più grande è stato tornare dai suoi nipotini. Un grande saluto nonna Maria", ha concluso il governatore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento