Coronavirus

La Lombardia ha fatto più di 111mila vaccinazioni anticovid in un giorno

La cifra emerge dai dati pubblicati dal Ministero della Salute col bollettino di venerdì 30 aprile

Il dato è ancora parziale (nei prossimi giorni verrà aggiornato e implementato, come accade usualmente) ma nella giornata di giovedì 29 aprile in Lombardia è stata superata quota 100mila vaccinazioni quotidiane, come riportato nel bollettino pubblicato dal Ministero della Salute alle 6:12 di venerdì 30 aprile. Per essere precisi il dato è di 111.506.

Il vaccino più utilizzato in assoluto — sempre secondo i dati parziali — è stato quello prodotto da Pfizer/BioNTech: ne sono state inoculate oltre 80mila dosi; segue Vaxzevria, il siero prodotto da Astrazeneca, (oltre 18mila dosi); poi Moderna (oltre 9mila dosi) e infine Janessen (oltre 2mila dosi).

La fascia di popolazione su cui si sono concentrate le vaccinazioni è stata quella tra i 60 e i 69 anni (oltre 35mila punture); segue la fascia 70-79 (quasi 31mila inoculazioni) e quella 80-89 anni (21mila).

L'annuncio della Moratti

Era stata Letizia Moratti, assessore al Welfare e vicepresidente della Regione, nella giornata di giovedì, ad annunciare che le dosi di vaccino inoculate sarebbero state oltre 100mila. "Un grazie e un applauso al personale dei centri vaccinali e agli organizzatori — ha twittato la Moratti —. Un bel risultato che ci infonde forza e determinazione per liberarci presto da questo terribile male.

Vaccinazioni, la situazione in Lombardia

Dal 27 dicembre, primo giorno della campagna vaccinale, sono state inoculate 3.257.839 dosi di vaccino, l'88,5% di quelle arrivate da Roma (3.682.650). Tra i vaccinati 1.941.403 sono donne e 1.316.436 uomini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lombardia ha fatto più di 111mila vaccinazioni anticovid in un giorno

MonzaToday è in caricamento