Coronavirus

Coronavirus, a Monza 17 nuovi contagi: in Brianza i pazienti Covid-19 sono 2.935

In Lombardia nelle ultime 24 ore sono stati processati 6.826 tamponi e i nuovi positivi sono 1.598, per un totale di 49.118

I nuovi casi di contagio da coronavirus a Monza sono 17 per un totale di 547 positivi al Covid-19. In Brianza però - secondo i dati resi noti da Regione Lombardia nel pomeriggio di sabato 4 aprile - le persone positive sono 2.935, con un aumento di 161 in 24 ore. Un dato che supera la crescita di venerdì, quando i nuovi vontagi registrati erano stati 141 e giovedì, giornata in cui il dato si era fermato a 90 unità. In Lombardia invece nelle ultime 24 ore sono stati processati 6.826 tamponi e i nuovi positivi sono 1.598, per un totale di 49.118, in lieve aumento rispetto al giorno precedente, quando l'incremento era stato di 1.445. 

Coronavirus, contagi a Monza e nelle province

"Tutti i dati di oggi sono confortanti - ha detto sabato sera dall'assessore al Welfare, Giulio Gallera, commentando i dati -. Si è arrestata la crescita e siamo in una fase di stabilizzazione". "Numeri costanti anche nelle città", ha spiegato. A Monza e provincia i positivi arrivano a 2.935, con un aumento di 161 in 24 ore: 17 in più solo nella città di Monza (547 totali), come ha comunicato in serata lo stesso sindaco Dario Allevi. "Il bollettino dei contagi di oggi è più confortante rispetto a ieri, con un aumento in città di “soli” 17 casi" ha scritto in un post su Facebook.

Questi i numeri delle altre città: Bergamo 9.588, Brescia 9.180, Cremona 4.154, Milano 10.819, Pavia 2.499, Lodi 2.238, Mantova 1.981, Lecco 1.628, Como 1.319, Varese 1.148, Sondrio 563.

I morti arrivano invece a quota 8.656, con 345 vittime nelle ultime 24 ore. I dimessi crescono di 222 rispetto al giorno precedente e le presenze in terapia intensiva calano di 55 unità, "una riduzione abbastanza strutturata", per dirla con le parole dell'assessore. 

92099095_3016662901726262_3671414688312197120_o-2

La nuova ordinanza: divieti fino al 13 aprile

I divieti e le restrizioni in vigore in Lombardia per contenere la diffusione del contagio da coronavirus sono stati estesi fino al prossimo lunedì 13 aprile, giorno di Pasquetta. A stabilirlo è stata una nuova ordinanza regionale, emanata nella giornata di sabato 4 aprile. Tra le novità del documento l'obbligo di uscire di casa con guanti e mascherine per proteggere se stessi e gli altri (coprendo bocca e naso anche con semplici sciarpe e foulard) e l'obbligo per gli esercizi commerciali aperti di fornire guanti e disinfettanti ai clienti per le mani. 

"In particolare - prosegue la nota - il documento regionale conferma la chiusura degli alberghi, con le eccezioni già in vigore, degli studi professionali, dei mercati e tutte le attività non essenziali. Inoltre, sarà possibile acquistare articoli di cartoleria all'interno degli esercizi commerciali che vendono alimentari o beni di prima necessita', già aperti. Sarà anche possibile la vendita di fiori e piante solo con la consegna a domicilio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a Monza 17 nuovi contagi: in Brianza i pazienti Covid-19 sono 2.935

MonzaToday è in caricamento