Parco delle Groane, pic-nic e assembramenti vietati: ecco le regole per la riapertura

La lettera del presidente Roberto Della Rovere con suggerimenti sui comportamenti e sulle regole da seguire

Da lunedì 4 maggio riaprono i parchi e i cittadini potranno accedere nuovamente al Parco delle Groane. No però ai pic-nic e alle attività ludiche e ricreative sui prati che possano causare assembramenti. Si può invece tornare a fare attività motoria tra i sentieri del parco (da soli) a piedi, in bici o per una sessione di running.

Per garantire l'accesso all'area verde nel rispetto delle direttive previste dall'ultimo decreto relativo alle misure per il contenimento dell'epidemia e all'avvio della Fase 2, il presidente Roberto Della Rovere ha inviato ai presidenti di Provincia e ai sindaci una nota contenente una serie di suggerimenti sui comportamenti e sulle regole da seguire da indicare alla cittadinanza. 

Le regole e i divieti 

EVITARE ASSEMBRAMENTI

Monitorare i numeri relativi alla presenza dei visitatori e alla localizzazione all'interno dell'area verde è possibile attraverso una app (webgis del Parco) con registrazione volontaria già in uso e scaricabile gratuitamente da ogni utilizzatore. "Si è già provveduto a dare mandato alla società che gestisce l’applicativo di implementare le funzioni della stessa permettendo la geolocalizzazione, attraverso la rete GIS, del numero di persone presenti contemporaneamente all’interno del perimetro del Parco garantendo, contestualmente, il massimo livello di privacy" spiegano dal Parco.

ATTIVITA’ SPORTIVE E ATTIVITA’ MOTORIE

Il suggerimento è quello di suddividere gli accessi per le diverse tipologie di utenti sulla base di fasce orarie differenziate per evitare sovraffollamento. "Ad esempio - si legge nella nota delle Groane - si propone di utilizzare la fascia oraria dalle ore 00,00 fino alle 10.00 per le attività sportive individuali (running o bici). Dalle ore 10 alle 19 per le attività motorie e dalle 19 alle 24 ancora per lo sport individuale".

RISPETTO DISTANZIAMENTO DI SICUREZZA

"Creazione di una serie di circuiti ciclopedonali e sentieri ad anello da percorrersi in un unico senso di marcia orario. Tali circuiti verranno mappati sulla cartografia disponibile e resi noti dai canali ufficiali del Parco. Si accederà ai circuiti a piedi o in bici" spiegano da via Della Polveriera.

PIC NIC VIETATI

Come da decreto sono assolutamente vietati i picnic oltre allo stazionamento su tutto il territorio del Parco nonché tutte quelle attività ludico-ricreative che possano causare assembramenti.

Cosa prevede il decreto

L'ultimo Dpcm datato 26 aprile prevede che i sindaci possano disporre la chiusura dei parchi e dei giardini se non si possano garantire nell'area le misure di distanziamento e non possano essere evitati assembramenti. “L’accesso del pubblico ai parchi, alle ville e ai giardini pubblici è condizionato al rigoroso rispetto di quanto previsto alla lettera d (“è vietata ogni forma di assembramento di persone nei luoghi pubblici e privati demandando al Sindaco la possibilità di disporre la temporanea chiusura di specifiche aree in cui non sia possibile assicurare altrimenti il rispetto di quanto previsto dalla presente lettera”), nonché della distanza di sicurezza interpersonale di un metro; il Sindaco può disporre la temporanea chiusura di specifiche aree in cui non sia possibile assicurare altrimenti il rispetto di quanto previsto dalla presente lettera” si legge nel testo.

E ancora, alla lettera f si legge: “è consentito svolgere individualmente, ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, attività sportiva o attività motoria, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento