menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un cantiere

Un cantiere

Investimenti per le scuole e interventi sulle strade provinciali grazie al "piano Marshall"

In arrivo nelle casse della Provincia di Monza e Brianza oltre 3 milioni previsti da Regione Lombardia per la ripresa nella fase post emergenza

Risorse per investire sull'edilizia scolastica, per ripensare e riorganizzare gli spazi in vista del ritorno sui banchi in condizioni di sicurezza e ancora manutenzione sulla rete stradale provinciale. In totale tre milioni di euro per la provincia per mobilitare risorse, rimettere in moto l'economia e creare posti di lavoro. Questo il "piano Marshall" che Regione Lombardia ha riservato a Monza e Brianza. Alla Provincia sono stati assegnati  852.628 euro nel 2020 e 2.377.336 nel 2021.

“Regione Lombardia ha dato una buona notizia alle Province lombarde che presto riceveranno risorse importanti da investire tra il 2020 e il 2021. Risorse che diventano ancora più necessarie in questo momento in cui anche per gli Enti locali, a causa della emergenza sanitaria, stanno venendo meno quelle entrate tributarie correnti che contribuiscono a definire i bilanci pubblici. Per la provincia MB, per esempio, il mancato introito del’Ipt auto, in due mesi ha creato un buco di quasi cinque milioni di euro” ha detto il presidente Luca Santambrogio, commentando la notizia diffusa dal Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e dall’Assessore Massimo Sertori in merito allo stanziamento di 51,3 milioni a favore delle Province Lombarde e della Città Metropolitana di Milano per opere cantierabili entro il 31 ottobre 2020.

"Regione Lombardia - dichiarano il presidente Fontana e l'assessore Sertori - in questo particolare momento di difficoltà ha deciso di iniettare, grazie al suo bilancio virtuoso, risorse importanti agli Enti locali, in particolare alle Province, che hanno competenze in materia di edilizia scolastica e manutenzione di strade provinciali". Secondo Fontana e Sertori "le Province possono generare una politica di investimenti pubblici, volta a generare lavoro. Abbiamo lasciato all'Unione delle Province (Upl) la possibilità di decidere il riparto in base alle esigenze di ogni singolo territorio".

Focus su scuole e strade

“Le risorse saranno utilizzate soprattutto per l’edilizia scolastica e per qualche intervento sulle strade provinciali. Stiamo valutando le priorità, soprattutto rispetto all’apertura delle scuole alla luce delle disposizioni anti – contagio che prevedono nuovi criteri di sicurezza  e distanziamento con interventi di manutenzione e di riorganizzazione degli spazi. Da un’analisi che sta facendo Upi – Unione province Italiane – le Province andranno incontro a spese inattese per adattare i cantieri giù aperti per una gestione della sorveglianza e dalla sanificazione" ha illustrato il presidente.

“Regione Lombardia con questo piano di investimenti ha riconosciuto il ruolo delle Province nella ripartenza: le Province hanno la possibilità di muovere risorse per far partire cantieri strategici per rimettere in moto l’economia dei territori. Anche per questo l’attività della nostra Centrale di Committenza non si è fermata: ad oggi in modalità smart working si stanno gestendo gare di appalto per la partenza di 14 cantieri per un valore di 8.997.418,84 euro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento