Coronavirus

I grillini portano in consiglio regionale il caso del centro vaccinale del PalaBanco Desio

Il consigliere pentastellato Piccirillo chiede chiarimenti all'assessore Letizia Moratti e invita a un dietrofront: "Gli spazi sono adeguati e il centro funziona"

La vicenda del PalaBanco Desio finisce sui banchi del consiglio regionale. A chiedere chiarimenti in merito alla scelta di non utilizzare il palazzetto dello sport di Desio per la campagna di vaccinazione di massa è il Movimento 5 Stelle. Il consigliere regionale pentastellato Luigi Piccirillo ha depositato un’interrogazione. Destinataria l’assessore regionale al Welfare Letizia Moratti alla quale chiede “quali sono le ragioni di interesse pubblico che hanno indotto Regione Lombardia a chiudere lo spazio sito nel PalaBancoDesio, e se c’è l’intenzione di rivedere questa scelta”.

La protesta era partita dalla Brianza

Una scelta che era già stata bocciata anche dai sindaci del Pd che alcune settimane fa avevano organizzato una protesta davanti al PalaBanco. In prima fila il sindaco di Desio Roberto Corti che aveva inviato una lettera ai vertici del Pirellone e al coordinatore del piano vaccinale regionale Guido Bertolaso chiedendo di rivedere la decisione di escludere la struttura dalla campagna vaccinale di massa, e  presentando i numeri positivi registrati durante la campagna degli over 80 e delle persone con fragilità. A difesa del centro vaccinale desiano anche una petizione on line per scongiurarne la chiusura.

Piccirillo: "Assessore Moratti faccia un passo indietro"

Il consigliere Piccirillo chiede chiarimenti in aula. “La decisione è un favore ai privati che privilegia e avvantaggia l’offerta commerciale piuttosto che quella pubblica”, commenta il consigliere pentastellato. Che ipotizza scelte dettate da posizioni politiche. “L’operazione sembra un favore a persone legate da vicinanza politica piuttosto che rispondere a reali esigenze dei cittadini – aggiunge nel comunicato -. Invito quindi l’assessore Moratti a spiegare le ragioni della scelta, e a fare un passo indietro: la scelta di individuare il PalaBancoDesio, quale centro vaccinale nel Comune di Desio, si era rivelata subito opportuna. Gli spazi sono adeguati, c’è un ampio parcheggio e non ci sono barriere architettoniche. Il centro, peraltro, è già stato utilizzato in occasione della campagna antinfluenzale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I grillini portano in consiglio regionale il caso del centro vaccinale del PalaBanco Desio

MonzaToday è in caricamento