menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La folla in centro Monza domenica pomeriggio

La folla in centro Monza domenica pomeriggio

Coronavirus, 5 nuovi casi nell'ultima giornata e ancora 291 ricoveri in ospedale

I numeri dell'emergenza sanitaria in città

Meno tamponi processati - forse per effetto del weekend - e numeri in netta diminuzione che si spera restino tali anche nei prossimi giorni per poter così confermare un trend in discesa. Il sindaco di Monza Dario Allevi ha fatto il punto sui numeri dell'emergenza in città con un intervento sui social nella serata di lunedì. 

"I dati paiono incoraggianti ma certamente risentono del minor numero di tamponi eseguiti durante il weekend, dovremo monitorare attentamente il trend dei prossimi giorni" ha spiegato il primo cittadino di Monza.

Sono stati cinque i nuovi cittadini positivi emersi nella giornata di domenica e restani 291 le persone covid positive ricoverate negli ospedali della Asst di Monza, tra San Gerardo e Desio, di cui 29 in terapia intensiva. La pandemia, solo a Monza, ha causato 357 vittime e lunedì il sindaco del capoluogo brianzolo insieme al prefetto e alle autorità cittadine ha scoperto ufficialmente la stele in memoria di chi ha perso la vita per il covid in città. 

La stele in memoria dei 357 morti monzesi per covid

"Mancano ormai pochi giorni al Natale e alla fine di questo anno così drammatico: per la nostra comunità è un dovere ricordare quanti nelle nostre famiglie non potranno partecipare alle feste, perché vittime della pandemia. Sono 357, ad oggi, i concittadini monzesi che ci hanno lasciato a causa del covid 19: in loro memoria e per i loro cari oggi abbiamo inaugurato un stele all'ingresso del nostro cimitero, alle cui spalle abbiamo piantato una grande pianta di uliv" ha detto Allevi.

"Un simbolo per dire che noi questi monzesi non li dimentichiamo: ciascuna di loro è una storia, una vita che ha lasciato un'impronta e una traccia di sè per sempre. A loro, a queste vittime, vogliamo offrire almeno il risarcimento della memoria e impegnarci a fare tutto ciò che è giusto perché questo strazio non accada più: lo dobbiamo a chi ce l'ha fatta e a chi, purtroppo, non è più tra noi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento