rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Coronavirus

Il bollettino covid della Regione Lombardia cambia

Saranno separati i 'ricoveri covid positivi' con patologie 'covid-dipendente' e quelli ospedalizzati per altre patologie e poi riscontrati positivi al tampone pre-ricovero

"Da venerdì 14 gennaio Regione Lombardia sarà in grado di distinguere all'interno dei 'ricoveri covid positivi' dei propri ospedali, quali ricoveri afferiscono direttamente a una patologia 'covid-dipendente' (polmoniti e gravi insufficienze respiratorie) e quali invece si riferiscono a pazienti ospedalizzati per altre patologie e poi riscontrati positivi al tampone pre-ricovero". Lo riferisce in una nota la Direzione Generale Welfare della Regione Lombardia.

"Questo - prosegue la nota - è finalizzato a dare una rappresentazione più realistica e oggettiva della pressione sugli ospedali causata dal covid. Per ora, non avendo ancora ricevuto nuove indicazioni in tal senso dal ministero come da nostra richiesta, il flusso trasferito sarà ancora 'unico', privo quindi della distinzione sopra specificata".

Vaccini anche la notte

Intanto prosegue la lotta alla pandemia con la campagna vaccinale. L'ultima iniziativa è quella di tenere aperto anche di notte all'ospedale di Sesto San Giovanni il centro vaccinale. L'hub, già aperto tutti i giorni dalle 8 alle 21, i venerdì di gennaio (14, 21 e 28) sarà operativo anche dalle 21 alle 8, informa l'Asst Nord Milano.

"Il nostro centro, già attivo tutti i giorni, nella notte tra venerdì e sabato resterà aperto garantendo 37 ore ininterrotte di attività. La nostra proposta, nata in stretta sinergia con l'assessorato al Welfare di Regione Lombardia, vuole rappresentare una ulteriore opportunità per tutti i cittadini che vogliono aderire alla campagna vaccinale", afferma Elisabetta Fabbrini, direttore generale dell'azienda socio sanitaria territoriale.

L'apertura - si legge in una nota - è rivolta a tutti i cittadini che vogliono vaccinarsi contro covid-19, sia per le prime dosi che per le dosi booster. Verrà garantito l'accesso diretto senza prenotazione ai cittadini con più di 12 anni che vogliono effettuare la prima dose, mentre sarà necessaria la prenotazione sul portale regionale per le dosi booster e per i ragazzi dai 5 agli 11 anni per la fascia oraria 21-23. A partire dalle 23 e fino alle 8 verranno accolti eventuali cittadini che devono effettuare la dose booster o minori anche senza prenotazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bollettino covid della Regione Lombardia cambia

MonzaToday è in caricamento