rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Coronavirus Ceriano Laghetto

Coronavirus, controlli e posti di blocco, fermati anche due pusher

In Brianza

Pusher ai tempi del coronavirus. Tra le complicazioni: come raggiungere i clienti e consegnare la dose quotidiana, senza essere bloccato a uno dei posti di controllo di carabinieri e forze dell’ordine? Una difficoltà che non sono riusciti a risolvere due spacciatori: uno a Desio, l’altro a Ceriano Laghetto. 

Mercoledì, a Ceriano Laghetto, a ridosso del parco delle Groane, i carabinieri di Desio hanno sequestrato un etto di cocaina a un venditore di droga di 54 anni, di origini marocchine. Insieme a due complici, il nordafricano avrebbe voluto distribuirli ai numerosi clienti che – in spregio ai divieti – si erano presentati nella piazza dello spaccio nata dentro il polmone verde delle Groane. Mentre si trovava in un’area a metà strada tra il crossodromo e la stazione di Ceriano Laghetto, il pusher è stato fermato nel corso di un controllo. I due complici sono riusciti a dileguarsi. Il 54enne invece è stato fermato dopo un inseguimento a piedi di una decina di metri. La sorpresa è arrivata dopo la perquisizione: in tasca, lo spacciatore nascondeva 100 grammi di cocaina purissima: una partita di droga che, se venduta, avrebbe fruttato svariate migliaia di euro. Sequestrata la droga e 100 euro in contanti e un machete.

A Desio in via Silone, nella notte tra mercoledì e giovedì, è stato arrestato uno spacciatore di origine marocchina di 22 anni. Nella notte il giovane è stato sorpreso, al volante di un’auto di grossa cilindrata, mentre stava tentando di consegnare una partita di droga a un cliente. I carabinieri lo hanno bloccato, riuscendo a fermare anche il cliente, denunciato come consumatore di droga. In tasca lo spacciatore aveva due dosi di cocaina, 130 euro in contanti e un vecchio cellulare su cui teneva l’elenco dei clienti e varie schede telefoniche. Sequestrata anche la lussuosa auto dello spacciatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, controlli e posti di blocco, fermati anche due pusher

MonzaToday è in caricamento