menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Test sierologici ai prof, a Vimercate quasi 8mila prenotazioni. Ecco come funziona

I test sono destinati ai prof e al personale delle scuole pubbliche e private

A pochi giorni dall'inizio del nuovo anno scolastico, il primo post-Covid, l'incertezza è ancora tanta. Ci sono però iniziative concrete che, sul territorio monzese, tendono la mano ai soggetti coinvolti.

Presso l’Asst di Vimercate, ad esempio, sono già 7.848 i test sierologici programmati e in agenda, destinati al personale docente e non docente delle scuole pubbliche e private attive sul territorio. Numeri, questi, che attestano l’azienda socio-sanitaria di via Santi Cosma e Damiano al primo posto in Lombardia.

La campagna di screening, su base volontaria, si è aperta lo scorso 24 agosto e terminerà il 5 settembre. Originariamente erano stati stimati per l’Asst 5.890 test; successivamente sono stati ampliati del 21%, con 7.140 esami, mentre negli ultimi giorni la flessibilità e l’organizzazione dell’azienda diretta da Nunzio Del Sorbo hanno consentito un ulteriore incremento complessivo del 33% rispetto a quella stima, attestando la disponibilità di test a quota 7.848. Le postazioni disposte per l’esecuzione dei test sono presso gli ospedali di Vimercate, Carate, Giussano e Seregno, ma anche nei poliambulatori di Besana e Lissone, nonché
nel presidio territoriale di Seveso.

Così Paolo Monguzzi, della struttura Accoglienza e Accettazione dell’Asst, ha spiegato lo svolgimento dei testi: "Dopo l’accettazione, l’utente viene invitato ad accomodarsi in sala prelievi. Qui stacca il ticket di chiamata che deve conservare sino all’uscita dell’ospedale. L’infermiere chiama l’utente nel box prelievi, effettua il prelievo di sangue capillare e predispone il materiale biologico per il test che viene letto e validato dal tecnico di laboratorio (presente in ciascuna sede di esecuzione dei test). Al fine di garantire il massimo rispetto della privacy, trascorsi circa 10 minuti, tutti gli utenti vengono richiamati, sempre mediate il numero di ticket prelevato, per la comunicazione dell’esito (positivo e negativo). In caso di positività viene eseguito senza attesa il tampone rinofaringeo che può confermare o meno la positività”.

Per le prenotazioni è possibile chiamare il call center regionale: 800 638 638 oppure, da cellulare, 02 999599.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento