menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sovico, falso tesserino e finti dipendenti: il sindaco mette in guardia contro le truffe

L'avviso

Un tesserino fasullo, la telefonata con un tono gentile e disponibile e, alla fine, la truffa. Il sindaco del comune di Sovico, Barbara Magni, ha messo in guardia i cittadini dalle truffe che in questi giorni sono state segnalate in relazione al servizio di spesa a domicilio.

Il servizio - specificano dall'ente - deve sempre essere richiesto dal cittadino al comune quindi la prima regola è diffidare da sconosciuti che si offrono di consegnare a casa beni e farmaci. "Si avvisa la cittadinanza che è stata segnalata la presenza sul territorio di persone che, dichiarando di essere del Comune di Sovico, si presentano direttamente nelle abitazioni, anche con preventivi contatti telefonici, munite di “falso” tesserino proponendo la spesa a domicilio e/o la consegna di farmaci".

"Si invita ad allertare in tal senso tutti i propri conoscenti e, soprattutto, le persone anziane. In caso di eventuale contatto da parte di tali persone, si prega di segnalare tempestivamente questi episodi alle forze dell’ordine" specificano in una nota dal comune brianzolo.

Durante i primi giorni dell'emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19 tanti avvisi erano stati diffusi per mettere in guardia la popolazione, soprattutto i cittadini più anziani, dai finti volontari che si presentavano nelle abitazioni con la scusa di effettuare tamponi per verificare l'eventuale positività al virus. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

social

Nasce la "Compostela di Lombardia": i cammini da fare in Brianza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento