Coronavirus

Vaccini, consegnate negli ospedali di Monza e Vimercate 4.600 dosi di Moderna

Le nuove consegne nella giornata in cui il presidente Fontana ha lanciato l'allarme: "A fine mese scorte esaurite". I numeri

Sono 4.600 le dosi del vaccino Moderna che lunedì mattina sono arrivate in Brianza. I sieri da inoculare sono stati consegnati a Monza, all’ospedale San Gerardo, e a Vimercate nella struttura di via Santi Cosma e Damiano.

A consegnare le 4.600 dosi sono stati i furgoni del corriere di Poste Italiane, SDA. I mezzi speciali, attrezzati con celle frigorifere, hanno preso in carico i vaccini Moderna a Piacenza e hanno proseguito il loro viaggio, per raggiungere le loro destinazioni finali presso ASST di Monza (Ospedale San Gerardo) e ASST di Vimercate.

Fontana: "A fine mese le scorte saranno esaurite"

"A fine mese - ha detto il governato Attilio Fontana al termine della sua comunicazione ai media relativa alla richiesta di fare un passo indietro  -, le scorte a disposizione saranno esaurite”. Poco prima, parlando proprio dei disservizi di Aria, "che offrono una immagine distorta dei risultati già oggi raggiunti", Fontana aveva spiegato che "il totale delle vaccinazioni in Lombardia è 1.231.413. Quelle somministrate agli Over 80 sono 322.568, più 60.000 nelle Rsa". "Quindi, la percentuale di chi ha ricevuto una dose degli Over 80 che hanno aderito, circa 600.000, supera di gran lunga il 50%, in linea con ciò che accade nel resto del Paese", aveva voluto rimarcare il presidente, impegnano in una difesa dell'operato suo e della sua giunta.

"Più in generale, a titolo di esempio - aveva concluso il governatore - in tutta Italia sabato sono state inoculate 120.000 dosi. Di queste, in Lombardia ne sono state fatte 30.000 che, in percentuale, corrisponde a un quarto di tutte le vaccinazioni nel Paese". Quindi: "Il nostro obiettivo è quello di vaccinare tutti i lombardi ammesso che arrivino le dosi necessarie".

Quante dosi di vaccino sono arrivate in Lombardia?

Dall'avvio della campagna vaccinale, stando ai dati resi disponibili dal ministero della salute, in Lombardia sono giunte 1.572.370 dosi, di cui - come riferito dal governatore - 1.231.413 già somministrate. Ne restano quindi 340.957. Considerando una media di circa 30mila inoculazioni al giorno - per adesso la Lombardia viaggia a questo ritmo - in effetti in una decina di giorni la regione rischia di restare scoperta e a fine mese di giorni ne mancano nove.

Motivo per cui l'allarme di Fontana è quanto mai fondato, anche se nei prossimi giorni nuovi "rifornimenti" dovrebbero arrivare. Per adesso, le ultime consegne sono avvenute il 15 marzo - 115.830 dosi Pfizer - e il 13 marzo, quando sono arrivate 42.500 fiale di AstraZeneca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, consegnate negli ospedali di Monza e Vimercate 4.600 dosi di Moderna

MonzaToday è in caricamento