Coronavirus

Vaccini anti covid, la denuncia: "Gli anziani aspettano l'sms di conferma da 240 ore"

La denuncia del sindacato Fnp Cisl: "Sparate di Bertolaso hanno provocato illusioni

Vaccini anti covid per gli anziani ancora a rilento in Lombardia. Dopo i problemi iniziali per registrarsi sul portale - poi, a onor del vero, superati nel giro di poco - a lanciare il nuovo allarme è la Fnp Cisl, la federazione nazionale pensionati del sindacato. 

“In Lombardia, gli anziani over 80 aspettano da oltre 240 ore il fatidico sms promesso entro 48", ha denunciato Emilio Didonè, segretario regionale, dal proprio profilo Twitter. "Purtroppo le sparate di Bertolaso hanno provocato solo pie illusioni", ha proseguito il sindacalista, facendo riferimento alle parole del consulente regionale per la campagna vaccinale che - il giorno del suo esordio - aveva promesso di vaccinare tutti i lombardi entro giugno. 

"Cosa costa inviare sms di poche e chiare parole per spiegare?. Un segno di rispetto che gli anziani meritano", ha concluso il sindacalista. 

Negli ultimi giorni regione Lombardia ha dovuto rivedere i propri piani in tema di vaccini per far fronte all'aumento dei contagi che ha portato all'istituzione di zone rosse in tre comuni - Bollate, Viggiù e Mede - una e zona arancione rafforzata in provincia di Brescia e nei paesi confinanti. Dal Pirellone hanno quindi deciso di concentrare momentaneamente le vaccinazioni in quelle aree per cercare di frenare l'avanzata del covid, il che potrebbe inevitabilmente aver portato a far slittare il resto delle prestazioni in calendario. Lo stesso Bertolaso nei giorni scorsi ha poi annunciato di voler posticipare il richiamo - per il vaccino Pfizer - cercando così di destinare, per ora, la prima dose a quante più persone possibile. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini anti covid, la denuncia: "Gli anziani aspettano l'sms di conferma da 240 ore"

MonzaToday è in caricamento