Coronavirus

Mancano i vaccini e in Lombardia frenano le immunizzazioni: ieri solo 3mila somministrazioni

Il rallentamento è dovuto alle mancate consegne da parte di Pfizer. I dettagli

Frena la macchina vaccinale della Lombardia. Nella giornata di lunedì sono state inoculate solo 3.163 dosi del farmaco anticovid. La flessione è dovuta al fatto che Pfizer ha consegnato meno dosi del previsto. Ieri, infatti ne sono state consegnate solo 18mila, le altre 52mila dovrebbero arrivare mercoledì.

“Le strutture ospedaliere e le Rsa quindi potranno proseguire la campagna per gli oltre 100mila soggetti che fanno parte del target coinvolto in questa prima fase, tenendo le scorte raccomandate dalla struttura commissariale, per il richiamo”, precisa la regione in una nota.

Prosegue la campagna vaccinale. In totale sono state iniettate 189.170 dosi (su 254340 disponibili, il rapporto è del 74.38 %), stando a quanto è possibile verificare sul sito apposito creato dal ministero della Salute (dati aggiornati alle 15:44 di martedì 19 gennaio). Tra i vaccinati 126.099 sono donne e 63.071 uomini.
La fascia d'età maggiormente coperta è quella tra i 50 e i 59 anni, con 54269 'pazienti' sul totale. Seguono le fasce tra i 40-49 (38.294), 30-39 (29.168) e 60-69 (25.836).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancano i vaccini e in Lombardia frenano le immunizzazioni: ieri solo 3mila somministrazioni

MonzaToday è in caricamento