menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, gli scenari dell'estate a Monza e in Lombardia

Dall'introduzione di un passaporto vaccinale ai viaggi covid free, le possibilità sulla prossima stagione

Nell'attesa di una Pasqua blindata e di una primavera in cui probabilmente a Monza e in Lombardia le chiusure verranno prorogate, viene spontaneo sperare che almeno la stagione estiva sarà caratterizzata da un migliore andamento pandemico consentendo maggiori libertà. Tra passaporti vaccinali, somministrazioni in farmacia e voli covid free, ecco quali sono i possibile scenari per l'estate 2021.

Il primo volo 'covid free' per le Canarie decollato a Milano Malpensa

Viaggi covid free

I cosiddetti voli covid free, che prevedono un tampone per tutti i passeggeri prima di salire in aereo, esistono già dallo scorso anno, ma l'ipotesi è che con l'estate possano essere potenziati ed estesi anche a fini turistici. "L'operazione - aveva detto il presidente lombardo Attilio Fontana in occasione di primi voli covid free Milano - Roma - consentirà di avviare un percorso per garantire la maggior sicurezza possibile sul trasporto aereo". Dallo scorso febbraio anche la tratta Malpensa-Amsterdam è servita da voli covid free grazie ai test rapidi a cura del gruppo San Donato. Ma ad avviare una sperimentazione che consente di volare su aerei covid tested per motivi di turismo sono state la società di vacanze Alpitour e la compagnia aerea Neos, che il 27 marzo hanno celebrato la partenza del primo di questi voli, diretti alle isole Canarie.

La stessa modalità potrebbe essere adottata anche sui treni. A marzo, del resto, Trenitalia aveva anticipato l'arrivo del primo Frecciarossa covid free Milano-Roma. Anche in questo caso ai viaggiatori viene fatto un test prima di salire a bordo. "Implementeremo questa soluzione soprattutto sulle destinazioni turistiche per l'estate - aveva messo in luce l'amministratore delegato del gruppo Ferrovie dello Stato, Gianfranco Battisti  -, il gruppo Fs e il mondo dei trasporti sono al centro della crisi, è una crisi sanitaria e anche economica. Siamo dentro a questa crisi come il turismo, ci siamo subito attivati per dare una mano”.

Ryanair nei giorni scorsi aveva annunciato nuovi investimenti nella sua base bergamasca di Orio al Serio, in vista dell'estate, con un aeromobile di base aggiuntivo, più di 600 voli a settimana e 100 rotte in totale, di cui due nuove per Banja Luka (Bosnia) e Belfast City (Irlanda del Nord). La compagnia low cost si espanderà anche su Malpensa, scalo su cui ha fatto un investimento da 200 milioni di dollari.

Passaporto vaccinale 

Ad auspicare un'estate con meno limitazioni e "viaggi con il pass vaccinale" è stato lo stesso ministro della Salute Roberto Speranza. L'ipotesi di un Green pass per ricominicare a viaggiare in sicurezza al momento è al vaglio dell'Unione europea. 

Ma come funziona il passaporto vaccinale? L'idea di un certificato di vaccinazione europeo - per la verità già diventata realtà in Israele - era stata lanciata dalla Grecia per rilanciare il turismo accogliendo il favore della Commissione Ue ma anche di importanti stati membri come la Francia e la Germania che vuole dotare i propri cittadini di una sorta di pass per riaprire in sicurezza cinema, ristoranti, teatri e musei. 

I primi dettagli sul documento comunitario sono stati annunciati qualche giorno fa dalla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. Il certificato dovrebbe essere disponibile da giugno in formato digitale o cartaceo e sarà legalmente vincolante per gli Stati membri e ammetterà tutti i vaccini disponibili in circolazione.

Come spiegato dal Commissario Ue per la Giustizia, Didier Reynders, il Pass Covid sarà una sorta di green card per consentire la libera circolazione dei cittadini europei tra i vari paesi comunitari e far ripartire il turismo in vista dell'estate. Offre "tre alternative" per tornare a viaggiare:

  • dimostrare l'avvenuta vaccinazione
  • la negatività a un test
  • la guarigione dal Covid.

Il pass con la negatività al test - se da una parte potrà far storcere il naso ai rigoristi - preverrà le discriminazioni contro le persone che non sono ancora state vaccinate e che non potrà diventare una precondizione per viaggiare dato che "tutti i cittadini hanno il diritto fondamentale della libertà di circolazione e questa si applica a prescindere dal fatto che uno sia vaccinato o meno". Il certificato renderà più semplice esercitare il diritto di muoversi da uno Stato membro all'altro, cosa che è oggi molto complicata, non solo per le restrizioni anti-Covid, ma anche perché spesso gli Stati continuano a non riconoscere i risultati dei test condotti in altri Paesi Ue.

Riaperture

Disponibilità delle dosi permettendo, a maggio dovrebbe anche iniziare un piano graduale di riaperture. A migliorare la situazione pandemica, poi, potrebbe contribuire anche l'utilizzo di anticorpi monoclonali per curare i malati più gravi. È probabile che la somministrazione del vaccino vada ripetuta di anno in anno per assicurare la copertura anticorpale. Il ministro Speranza, che ha tratteggiato una nuova normalità in arrivo con la prossima stagione, ha annunciato che da fine aprile la campagna vaccinale dovrebbe arrivare anche a coinvolgere anche le farmacie. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Besana Brianza, in coda per il vaccino c'è Maurizio Vandelli

Attualità

Il supermercato alle porte della Brianza dove 'si fa la spesa gratis'

Coronavirus

Per la Lombardia sarà l'ultima settimana in zona arancione?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento