Coronavirus

Monza e Lombardia in zona rossa da oggi: si può andare a casa di amici e parenti?

Da oggi Milano e tutta la regione in zona rossa. Cosa prevede l'ultimo Dpcm sulle visite

La Lombardia si blinda. Da oggi, lunedì 15 marzo, Monza e tutte le città della regione sono - di nuovo - in zona rossa e si trovano a fare ancora una volta i conti con i divieti e le restrizioni più stringenti per cercare di arginare la nuova ondata di coronavirus. 

Sarà sostanzialmente vietato uscire di casa se non per i motivi previsti dal Dpcm: salute, assoluta necessità e lavoro. Di conseguenza, in zona rossa sarà anche proibito far visita a casa ad amici e parenti. 

"Gli spostamenti per far visita ad amici o parenti autosufficienti e, in generale, tutti gli spostamenti verso abitazioni private abitate diverse dalla propria non dovuti a motivi di lavoro, necessità o salute sono invece vietati fino al 2 aprile e nella giornata del 6 aprile 2021", si legge sul sto del governo. 

Discorso diverso, invece, per le festività di Pasqua. "Nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021 sarà consentito una sola volta al giorno, spostarsi verso un'altra abitazione privata abitata della stessa Regione, tra le ore 5.00 e le 22.00, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell'abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro". 

Per tutti gli spostamenti da casa sarà necessario, in caso di controllo, presentare l'autodichirazione.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monza e Lombardia in zona rossa da oggi: si può andare a casa di amici e parenti?

MonzaToday è in caricamento