rotate-mobile
La storia

Claudio, Umberto e Andrea i 3 amici che corrono per aiutare i bambini malati di leucemia

Una bellissima iniziativa dove si uniscono sport, amicizia e solidarietà. Anche se non si corre è possibile aiutare: ecco come

Circa 300 km di corsa sia a piedi sia in bicicletta su e giù per i monti e le vallate lombarde per aiutare un bimbo in più a guarire dalla leucemia. Per garantire a tanti bambini la possibilità di diventare grandi. Questo l’obiettivo del “Crazy Ride Trail” che aiuterà il Comitato Maria Letizia Verga di Monza a realizzare quell’importante progetto di ampliamento che permetterà di curare e di guarire sempre più bimbi e adolescenti che stanno combattendo la battaglia più impegnativa della loro vita. Perché se l’impresa di Claudio Cernuschi, Umberto Ferri e Andrea Pirovano è senza dubbio impegnativa, ben più ardua è quella dei bimbi che da ogni angolo d’Italia e del mondo giungono nella struttura monzese per vincere la loro battaglia contro la leucemia.

L'impresa dei 3 amici

“Noi vogliamo dare una mano al Comitato facendo quello che tanto amiamo - racconta a MonzaToday Claudio Cernuschi, tatuatore monzese con la passione per la corsa in montagna -. Correre e andare in bicicletta. L’impresa si svolgerà dall’1 al 4 giugno, con partenza da Monza, fermandoci in vari luoghi speciali della Lombardia dove avremo modo, non solo di riposarci e rifocillarci, ma anche di testimoniare l’importante lavoro che svolgono al Comitato Maria Letizia Verga di Monza. Ci fermeremo e saremo accolti da famiglie di bambini guariti e di bambini in cura. Soste durante le quali porteremo la testimonianza del grande impegno di medici, infermieri, ricercatori, di tutto il personale e dei volontari che lavorano nel grande centro monzese”. 

Il percorso 

Proprio dal Comitato Maria Letizia Verga è prevista la partenza dell’impresa che vedrà i 3 brianzoli correre e pedalare per quei bimbi che stanno combattendo nel letto dell’ospedale. “Abbiamo deciso di partire salutando proprio quei bimbi – spiega Cernuschi -. La partenza in bicicletta, saremo seguiti anche da un amico in auto al quale poi lasceremo in custodia le bici quando proseguiremo la nostra corsa a piedi”. Un percorso che vedrà Claudio, Umberto e Andrea attraversare le valli orobiche, passi e rifugi per poi ritornare verso la Brianza passando per Lecco. Pedalate, corse e poi momenti di sosta parlando con amici vecchi e nuovi e perfetti sconosciuti del grande sogno del Comitato Maria Letizia Verga. Una corsa che potrà essere sostenuta anche da remoto, con un semplice click. I tre amici, infatti, attraverso la Rete del Dono hanno aperto una raccolta fondi proprio a favore del progetto di ampliamento del Centro Maria Letizia Verga. 

Come aiutare

“Ognuno di noi può fare qualcosa, noi abbiamo deciso di sfidarci in un duathlon bici/corsa che parte dal Centro Maria Letizia Verga a Monza e ritorno, passando per le alpi orobiche bergamasche e valtellinesi – ricorda Claudio -  300 km in 4 giorni di fatica e cuore, una grande sfida con un obiettivo di raccolta fondi di 3mila euro: 10 euro per ogni km percorso! Ma abbiamo bisogno di voi, del vostro aiuto e della vostra generosità". Questo il link per sostenere il progetto.

Il sogno

Quasi 6mila metri quadrati in più per curare i bambini e i ragazzi che arrivano a Monza per combattere la battaglia più importante della loro vita. Il Centro Maria Letizia Verga , polo di riferimento internazionale per la ricerca e la cura delle leucemie in età pediatrica, diventa più grande. Come già annunciato in 3 anni il nuovo Centro vedrà aumentare di 5.880 metri quadrati l’edifico attuale con la realizzazione di due nuovi piani sopra la struttura esistente che accoglieranno la pediatria con il day hospital e la degenza e una torre di 10 piani aderente allo stabile dove raddoppieranno gli spazi per la ricerca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Claudio, Umberto e Andrea i 3 amici che corrono per aiutare i bambini malati di leucemia

MonzaToday è in caricamento