rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Attualità

De Corato: "Militari sui treni anche nelle tratte pericolose della Brianza"

Dopo l'episodio dei baby rapinatori fermati dai carabinieri di Desio interviene anche l'assessore alla Sicurezza

Dopo i baby rapinatori che sabato hanno aggredito e rubato pochi spiccioli ad alcuni ragazzini che stavano tornando a casa in treno, l'assessore regionale alla Sicurezza, Riccardo De Corato, ribadisce la necessità della presenza dell'esercito sui treni. Su quelle tratte pericolose dove già in passato sono avvenuti episodi di violenza. 

"Per arginare il rischio che episodi simili a quello avvenuto sabato pomeriggio sul treno nella tratta Camnago-Milano Cadorna possano ripetersi, diventa fondamentale riproporre su altre tratte l'accordo sottoscritto con la prefettura di Lecco per aumentare la sicurezza sui treni di Trenord - dichiara De Cortao -. Un protocollo 'sperimentale', i cui esisti sono stati positivi e molto apprezzati".

L'episodio è avvenuto sabato e grazie al tempestivo intervento dei passeggeri e del capotreno, ha permesso l'arrivo dei carabinieri che hanno preso i due aggressori (un 18enne e un ragazzo minorenne). A questo proposito l'assessore regionale sottolinea la necessità di mettere in sicurezza i treni lombardi ogni giorno utilizzati da tantisismi pendolari. "Per garantire la sicurezza sui convogli e negli scali ferroviari - aggiunge - è necessaria un'azione sinergica tra le istituzioni. Lo ripeto da tempo ed è sulla base di questa convinzione che ho scritto ai prefetti lombardi riproponendo loro il progetto 'sperimentale' attuato nella Provincia di Lecco. Nel 2021, infatti - aggiunge l'assessore - anche con il coinvolgimento della Polizia locale, Regione Lombardia ha perfezionato un accordo con la Prefettura di Lecco e Trenord, per la linea Milano-Lecco che, grazie all'adesione di più Comuni della provincia e al ruolo di capofila del Comune di Lecco, ha consentito una serie di servizi tardo pomeridiani e serali di Polizia locale e Forze dell'ordine nei pressi di molte stazioni e a bordo treno che, di regola, non possono essere svolti per carenza di personale". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Corato: "Militari sui treni anche nelle tratte pericolose della Brianza"

MonzaToday è in caricamento