rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Attualità

A Monza due casi sospetti di dengue: disinfestazione d'emergenza in due vie della città

Ma dal comune rassicurano: "Nessun allarmismo, ecco che cosa devono fare le persone che vivono in quelle vie"

Due casi sospetti di dengue: stasera disinfestazione straordinaria in due vie di Monza. A comunicarlo con una nota ufficiale il comune del capoluogo brianzolo. Nella serata di mercoledì 21 settembre saranno eseguiti interventi di disinfestazione straordinaria nelle aree limitrofe alle vie Della Minerva e via Cernuschi per due casi sospetti di dengue. L’intervento è stato disposto dal comune di Monza con un’ordinanza su richiesta dell’Agenzia Tutela della Salute (Ats).

Le operazioni di disinfestazione, che si concluderanno intorno a mezzanotte,  interessano le vie comprese nell’area entro 200 metri di raggio intorno ai luoghi segnalati delle persone vittime del sospetto caso di dengue. Le operazioni di disinfestazione in programma stasera sono interventi straordinari che si aggiungono ai cicli di trattamenti antilarvali normalmente previsti. "Pertanto non c’è alcun allarmismo - fanno sapere con una nota ufficiale da palazzo -. Considerato che la situazione è tenuta costantemente monitorata da Ats che ha adottato il protocollo previsto".

Durante il trattamento è necessario tenere ben chiuse porte e finestre e sospendere il funzionamento del ricambio d’aria, indossare indumenti di colore chiaro che coprano la maggior parte del corpo (maniche lunghe, pantaloni lunghi, calze), usare spray repellenti areando bene i locali.

Non esiste un trattamento specifico per la dengue, e nella maggior parte dei casi le persone guariscono completamente in due settimane. Le cure di supporto alla guarigione consistono in riposo assoluto, uso di farmaci per abbassare la febbre e somministrazione di liquidi al malato per combattere la disidratazione. In qualche caso, stanchezza e depressione possono permanere anche per alcune settimane.

Il virus dengue è l'agente patogeno responsabile dell'omonima malattia: la dengue, nota anche come "febbre rompiossa". Il virus dengue non si trasmette per contagio interumano diretto, ma soltanto attraverso la puntura di zanzare Aedes infette.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Monza due casi sospetti di dengue: disinfestazione d'emergenza in due vie della città

MonzaToday è in caricamento