Lunedì, 2 Agosto 2021
Attualità

Il più antico dinosauro carnivoro è lombardo: ricostruito al Museo di storia naturale di Milano

Il Saltriovenator zanellai scoperto a Varese visse 200 milioni di anni fa, quando in Lombardia c'erano foreste lussureggianti e spiagge tropicali

25 milioni di anni fa in Lombardia viveva un dinosauro di otto metri per cinque, dai denti affilati e dagli artigli taglienti. Il suo nome è Saltriovenator zanellai e rappresenta il più antico dinosauro carnivoro di grandi dimensioni mai scoperto. A identificarlo sono stati i paleontologi Cristiano Dal Sasso, Simone Maganuco e Andrea Cau, che il 19 dicembre a Palazzo Reale hanno descritto l'identikit dell'animale, le cui riproduzioni saranno esposte al Museo di Storia naturale.

Saltriovenator 1-2

(Riproduzione dell'animale, da Comune di Milano)

Le ossa di questo ceratosauro, custodite al Museo di Storia Naturale, vennero ritrovate nel 1996 a Saltrio, provincia di Varese, all'interno di una cava da cui furono per altro estratti i blocchi di pietra utilizzati per costruire il Teatro alla Scala, la Galleria Vittorio Emanuele e il Palazzo Reale di Milano. Solo nel 2018 però è stato possibile dare un'identità a questo reperto.

L'identikit

Dal Sasso, Maganuco e Andrea Cau studiando le ossa hanno scoperto che appartengono a un giovane esemplare di Saltriovenator, un dinosauro carnivoro bipede dal peso pari a una tonnellata, con un cranio di 80 centimetri e quattro dita, di cui tre artigliate. L'animale visse nell'attuale Lombardia, dove 25 milioni di anni fa, durante il Giurassico, spiagge tropicali si alternavano a foreste lussureggianti. La scoperta dei paleontologi è stata pubblicata sulla rivista scientifica PeerJ.

Saltriovenator-2 (Foto Cristiano Dal Sasso/Facebook)

Per riuscire a identificare le ossa più frammentarie il paleontologo del Museo di Storia Naturale Cristiano Dal Sasso si è recato in California e a Washington per ritrovarne la posizione precisa su reperti più completi. Per completare lo scheletro è stata utilizzata anche una stampante 3D. Sulle ossa dell'animale sono stati trovati morsi e rosicchiature di pesci e invertebrati marini, che approfittarono della carcassa rimasta evidentemente sul fondo marino per un lungo periodo prima di diventare un fossile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il più antico dinosauro carnivoro è lombardo: ricostruito al Museo di storia naturale di Milano

MonzaToday è in caricamento