Attualità

Oltre 40 dipendenti comunali pronti a partire per l'Emilia: ecco cosa faranno

L'appello era stato lanciato dal sindaco Paolo Pilotto

Nei giorni scorsi il sindaco Paolo Pilotto aveva lanciato un videomessaggio ai dipendente del comune di Monza. Una “chiamata alla solidarietà” per andare in uno degli oltre 50 comuni dell’Emilia Romagna messi in ginocchio dall’alluvione delle scorse settimane e – ciascuno con le proprie competenze – mettersi a disposizione di quelle comunità. Un appello lanciato a tecnici, impiegati amministrativi, assistenti sociali, polizia locale. Mettendo a disposizione una settimana di servizio da svolgere in quei territori. 

In pochi giorni circa 40 dipendenti hanno segnalato al Settore Risorse Umane del comune del capoluogo brianzolo la propria disponibilità a partire. Nella mattinata di martedì 13 giugno i primi due tecnici sono partiti. Destinazione  Lugo e Bagnara di Romagna, dove sono stati assegnati alle attività ancora legate alla gestione dell’emergenza, tra cui il rapporto con la popolazione per la richiesta di “contributi per l’immediato sostegno alla popolazione”. La missione in corso durerà per circa una settimana, mentre altre squadre si stanno organizzando per dare il cambio ai colleghi e assicurare la continuità del servizio richiesto anche nelle prossime settimane.
 
A seguito delle conseguenze dell’alluvione che aveva investito diverse province dell’Emilia Romagna, il comune di Monza ha aderito all’iniziativa Anci (Associazione nazionale comuni italiani) per reperire personale tecnico, amministrativo e di polizia locale necessario ad assicurare la continuità amministrativa dei comuni coinvolti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 40 dipendenti comunali pronti a partire per l'Emilia: ecco cosa faranno
MonzaToday è in caricamento