menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Capodanno, niente botti a Lissone: il sindaco firma l’ordinanza

Il divieto in vigore dal 23 dicembre al 6 gennaio

Capodanno senza botti a Lissone. Il sindaco Concettina Monguzzi ha firmato l’ordinanza con cui da lunedì 23 dicembre a lunedì 6 gennaio vieta l’utilizzo di petardi e artifizi pirotecnici sul territorio comunale.

Intanto su tutto il territorio comunale sono comparse affissioni che invitano a festeggiamenti in sicurezza, senza l’accensione di petardi e fuochi d’artificio.

Un duplice messaggio che va nella direzione di tutelare la salute delle persone, ancora troppo spesso coinvolte in incidenti provocati dall’accensione dei “botti”, e quella degli animali, che a causa dell’udito sensibile vivono momenti di autentico terrore.

“Il mio invito è quello di vivere i festeggiamenti per l’anno nuovo in allegria, rispettando le altre persone e i nostri amici animali - afferma il sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi - mi appello al senso civico delle persone, così da vivere lo scoccare della mezzanotte con un brindisi benaugurale senza dover ricorrere ad alcun «botto»”. 

L’ordinanza: botti vietati a Lissone

Per tutelare il diritto di tutti alla salute e alla tranquillità, prevenendo comportamenti che possono arrecare danni o determinare disagio a persone e animali, il sindaco Monguzzi ha firmato l’ordinanza con cui si vieta l’utilizzo di petardi e artifizi pirotecnici sul territorio comunale da lunedì 23 dicembre e fino al 6 gennaio 2020.

Per tutto il periodo, è quindi vietato far esplodere e accendere petardi e fuochi d’artificio in luoghi coperti e scoperti, pubblici o privati, ed in particolare in tutte le vie, piazza e aree pubbliche che prevedano il transito o il passaggio di persone. Unica eccezione prevista per gli artifizi pirotecnici di categoria F1 e F2 che potranno essere esplosi seppur a debita distanza da persone anziane e da animali.

“Sono consapevole della difficoltà, da parte delle nostre Forze di Polizia, di far rispettare tale divieto - conclude il sindaco Monguzzi - l’ordinanza vuole però essere un deterrente, un modo per educare la cittadinanza a festeggiare in maniera più rispettosa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Besana Brianza, in coda per il vaccino c'è Maurizio Vandelli

Attualità

Il supermercato alle porte della Brianza dove 'si fa la spesa gratis'

Coronavirus

Per la Lombardia sarà l'ultima settimana in zona arancione?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento