Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

Pizzaut raddoppia: si apre a Monza, a Cassina (per ora) si mangia solo all'esterno

Venerdì 27 agosto riapre Pizzaut, la prima pizzeria in Italia gestita da persone autistiche. Entro la fine del 2022 si inaugura anche la nuova pizzeria di Monza

Una pizzeria Pizzaut ormai non basta più. Bisogna prenotare anche con settimane di anticipo per poter cenare nella pizzeria di Cassina de’ Pecchi gestita da ragazzi autistici.

Domani, venerdì 27 agosto, la riapertura – con i posti esclusivamente all’aperto – poi a settembre al via i progetti per la costruzione di una seconda pizzeria a Monza. L’inaugurazione, se non ci saranno intoppi, è prevista per la fine del 2022.

La nuova pizzeria in un luogo caro ai monzesi

Già nei mesi scorsi Nico Acampora, fondatore di Pizzaut, aveva annunciato a MonzaToday il suo progetto. La location, che per adesso resta ancora top secret, è confermata. Il 22 giugno Acampora aveva effettuato il sopralluogo nell’area monzese che andrà ad ospitare la nuova pizzeria: in periferia, facilmente raggiungibile e con una grande area sosta.

Acampora già all’epoca ci aveva fornito qualche indizio:  “È un luogo entusiasmante - aveva dichiarato -.  Un luogo in questo momento particolare molto caro e molto frequentato dai monzesi. mAdesso il sogno sta per diventare realtà ma è necessario anche l’aiuto dei benefattori.  La pizzeria darà lavoro a circa una ventina di ragazzi autistici di Monza e Brianza”.

Intanto dopo tre settimane di meritato riposo domani Pizzaut riaprirà i battenti. E Acampora conferma che, come già annunciato e sperimentato prima della chiusura estiva, la pizzeria effettuerà soltanto servizio all’esterno. La grande sala interna verrà chiusa, rinunciando così a oltre 70 coperti.

Da Pizzaut si mangia solo all'esterno

“Abbiamo deciso che terremo aperto solo i posti all’esterno, nel nostro grande giardino - spiega Acampora -. Chiederemo di mostrare il green pass solo quando riattiveremo i posti al chiuso”.

Una scelta che si basa sull’inclusione. “Scanso equivoci a Pizzaut siamo tutti vaccinati - conclude -. Io, i ragazzi, i volontari. Tutti dobbiamo vaccinarci salvo controindicazioni mediche. Tutti gli studi dimostrano che all’esterno il rischio di contagio si riduce sensibilmente e per questo, per garantire la maggiore condizione di sicurezza e fino a quando le condizioni meteo ce lo permetteranno, rinunceremo ai posti a sedere all’interno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzaut raddoppia: si apre a Monza, a Cassina (per ora) si mangia solo all'esterno

MonzaToday è in caricamento