rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
sale l'attesa

Arrivano le frecce tricolori: ecco quando vederle (e a che ora)

Conto alla rovescia per il grande spettacolo: in migliaia con il naso all'insù

Una pennellata di verde, bianco e rosso nei cieli lombardi. Torna anche quest'anno l'attesissimo appuntamento con lo show delle Frecce tricolori per il Gran premio di Formula Uno di Monza, che con l'edizione 2022 festeggia il suo centesimo anno di storia. 

I 9 velivoli MB-339PAN della formazione principale delle Frecce tricolori sorvoleranno la griglia di partenza dell'Autodromo e stenderanno quello che da sempre è il Tricolore più grande del mondo, mentre in pista risuoneranno le note dell'Inno di Mameli. L'appuntamento è per domenica 11 settembre, pochi minuti prima delle 15, quando è fissato lo start della gara. Lo show sarà ben visibile sulla città brianzola e dall'hinterland nord di Milano. 

Le Frecce e la bandiera italiana più lunga del mondo | Video

Le Frecce che hanno rischiato di sparire da Monza

Il passaggio sul Gran Premio di Monza rappresenta ormai un appuntamento tradizionale per l’Aeronautica militare, anche se quest'anno è stato fortemente in dubbio. 

A inizio anno, infatti, la Formula Uno aveva deciso di bandire gli spettacoli nei cieli pre gara - non solo a Monza - perché le emissioni di anidride carbonica della pattuglia acrobatica nazionale non sono più in linea con gli standard della F1 che, tra le altre cose, punta ad azzerare il proprio impatto ambientale entro il 2030. Dopo un lungo lavoro di mediazione istituzionale, alla fine, lo show era stato salvato sia per il Gp d'Italia che per quello di Silverstone, in Inghilterra. Per il prossimo anno, però, resta ancora un grosso punto interrogativo. Aci e politica locale avevano sollevato forti critiche al momento della scelta del circus di cancellare gli spettacoli, accogliendo poi con soddisfazione la parziale marcia indietor. 

"La Lombardia plaude alle Frecce Tricolori per due belle notizie. Innanzitutto, il volo effettuato ieri sulla Valtellina per promuovere il territorio e le Olimpiadi invernali 2026 con un video in fase di realizzazione. E poi la decisione, da parte degli organizzatori della Formula 1, di confermare la presenza della pattuglia acrobatica al prossimo Gran Premio di Monza. Il pressing portato avanti da più parti, con in testa l’automobile club di Milano e il suo presidente Geronimo La Russa, con il quale mi ero confrontata sul tema in questi giorni ha prodotto gli effetti sperati e l’ipotesi di cancellare l’esibizione delle Frecce Tricolori al Gran Premio di Monza è rientrata. Giusto, com’è nelle politiche della Regione Lombardia, salvaguardare l’ambiente: ciò può avvenire con azioni compatibili al mantenimento di una ‘tradizione’ forte e consolidata come quella delle Frecce Tricolori", aveva sottolineato Lara Magoni, assessore regionale al Turismo e al Marketing. 

E proprio l'Aci era scesa in campo direttamente contro la Formula Uno: "Mi auguro che l’intenzione di eliminare l’esibizione delle Frecce tricolori rientri e che, alla fine, si trovi una soluzione condivisa per non privare gli spettatori di quello che è a tutti gli effetti uno spettacolo nello spettacolo, oltre che un forte richiamo all’identità nazionale", aveva auspicato Geronimo La Russa, presidente dell'automobile club di Milano. Il cui desiderio è poi stato evidentemente accontentato. 

Un po' di storia

Sin dalla costituzione dell’Arma Azzurra nel 1923, gli uomini e le donne in azzurro operano quotidianamente al servizio dell'Italia nell’impronta dell’innovazione e della modernità. Il 313° gruppo addestramento acrobatico “Frecce Tricolori” - questa la denominazione ufficiale delle Frecce - è un reparto di volo dell’aeronautica militare che dal 1° marzo 1961, data della sua costituzione a Rivolto, ha il compito di rappresentare le capacità dell’intera forza armata.  La missione assegnata alle Frecce tricolori è infatti quella di dimostrare, agli occhi dell’Italia e del mondo, attraverso le proprie spettacolari acrobazie, i valori fondanti dell’aeronautica militare: professionalità, spirito di squadra, costante impegno e ricerca del miglioramento. Le Frecce, eredi di una lunga e gloriosa tradizione acrobatica del passato, sono oggi un reparto costituito da circa 100 militari, che hanno il compito di rappresentare con il proprio lavoro gli oltre 40mila uomini e donne dell’Aeronautica. Un compito che anche quest'anno, domenica 11 settembre, sarà portato a termine regalando a tutta la Lombardia uno spettacolo da sogno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano le frecce tricolori: ecco quando vederle (e a che ora)

MonzaToday è in caricamento