rotate-mobile
La novità

In Lombardia ha aperto il negozio di giocattoli più bello del mondo

Lo store, 1.330 metri quadrati, ha due piani con un'enorme giostra carosello interna

"È uno dei negozi di giocattoli più belli del mondo, non d'Italia". Sono le parole di Enrico Preziosi, fondatore dell'omonimo gruppo che ha aperto a Milano in gestione il primo store Hamleys nel Paese. Il negozio si trova in pieno centro, in corso Vittorio Emanuele, dove un tempo c'era Gap: occupa un'area di circa 1.330 metri quadrati. Il marchio inglese è stato fondato nel 1760 da William Hamley: in Regent Street, a Londra, c'è la sede storica, una vera e propria icona britannica. Hamleys è entrato nel Guinness dei primati come "il negozio di giocattoli più antico del mondo". E, secondo il marketing, come ricorda Preziosi, "anche il più bello". Oggi ci sono 191 store distribuiti in 15 Paesi. I ricavi aggregati superano i 56 milioni di sterline (dicembre 2022). Mancava l'Italia. La città della Madonnina è stato l'esordio assoluto, giovedì 14 settembre. L'accordo concede a Giochi Preziosi i diritti dei monomarca.

Trentadue assunzioni a Milano

Nei locali, su due piani, si respira aria meneghina con intarsi londinesi. Ci sono i tram, il Castello, il Duomo. Ma anche 'bobbies' e Union jack. Al piano superiore una giostra carosello, una vera e propria attrazione "che renderà lo shopping un'esperienza", sottolinea Marco Lischetti, ceo di Giochi Preziosi. "Creando ricordi attraverso la gioia del gioco, non vediamo l'ora di diventare centrali nella destinazione turistica e commerciale di corso Vittorio Emanuele", confida Sumeet Yadav, ceo di Hamleys Global. Il piano con Hamleys prevede una decina di aperture nelle città italiane sopra i 300mila abitanti. Ogni store assumerà una trentina di lavoratori. A Milano sono impiegate 32 persone. "A regime - spiega Preziosi a MilanoToday - dovremmo arrivare a 300 nuovi dipendenti in Italia. Creare questi posti di lavoro e vedere quanti sono i giovani che si propongono mi rende orgoglioso". L'investimento per l'allestimento e l'affitto non è stato specificato, ma si parla di una spesa tra i 3 e i 5 milioni di euro per la location. 

L'ingresso del negozio

L'ingresso del negozio

Milano "ha una delle strade più importanti d'Europa"

La scelta di Milano non è stata casuale. "Corso Vittorio Emanuele è una delle strade più importanti d'Europa, ci passano 6 milioni di persone l'anno", ha ricordato Preziosi. Tra gli scaffali, oltre a brand come Lego, Nerf e Barbie, anche la linea del venditore. Sarà possibile "personalizzare" gli orsacchiotti. "Si fonde lo stile inglese con l'anima milanese", aggiunge Lischetti. 

Non manca la concorrenza. In zona, poco tempo fa, ha esordito un altro iconico nome americano, Fao Schwarz. E in San Babila c'è un enorme store Lego. "Abbiamo un marchio forte, c'è spazio per tutti - prosegue Lischetti -. Dopo il covid c'è voglia di negozio fisico. L'online è il 30% del mercato; c'è un 70% da sviluppare retail che dà ampio margine".

Prima di Pasqua Hamleys arriverà a Roma, in Galleria Alberto Sordi. Poi Napoli. In altre città sono in dirittura d'arrivo gli accordi per le location.

Una parte del negozio

Una parte del negozio

Hamleys a Milano

Hamleys a Milano

L'interno

L'interno

Gli scaffali al secondo piano

Gli scaffali al secondo piano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Lombardia ha aperto il negozio di giocattoli più bello del mondo

MonzaToday è in caricamento