Seregno, il comune assume due imbianchini per tinteggiare le aule delle scuole

Il sindaco: "Un progetto con due obiettivi: migliorare le scuole e dare lavoro a chi non lo ha"

Nuove pareti alle scuole "Stoppani". Sono iniziati mercoledì scorso (1 agosto) i lavori per imbiancare tutte le pareti elementari di via Stoppani, un edificio costruito agli inizi degli anni Sessanta. Gli operai sono al lavoro per imbiancare le tredici aule della scuola che ospita 290 bambini suddivisi in tredici classi.

"Era urgente intervenire sulle scuole “Stoppani” – precisa il sindaco Alberto Rossi – perché si era creata una situazione di disagio per insegnanti e studenti. Rispetto al progetto iniziale di imbiancare gli spazi del palazzo comunale di via Umberto, ho voluto dare priorità alle scuole. Un investimento per rispondere alle richieste delle delle famiglie, dei docenti e degli operatori della scuola e, naturalmente, degli studenti. Perché siamo convinti che le risorse debbano essere reinvestite sul territorio. A cominciare delle scuole, il luogo a cui i genitori affidano per molte ore del giorno i loro figli".

I due imbianchini al lavoro alle Stoppani sono stati assunti a tempo determinato, cinque mesi, direttamente dal Comune di Seregno. "Abbiamo fatto questa scelta, invece di affidare i lavori a una ditta, spiega il sindaco, perché crediamo che il Comune abbia anche un ruolo “sociale”. In questo caso dare lavoro, seppure temporaneo, a chi un lavoro lo ha perso o fa fatica a trovarlo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Entro la prossima settimana l’ufficio tecnico concluderà la verifica su tutte le scuole per definire le priorità sulle quali intervenire dopo le "Stoppani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si butta a terra all'Esselunga: "Ho fame" e gli regalano spesa. Poi sputa alla guardia

  • Mascherina obbligatoria per uscire: 250mila distribuite gratis a Monza e Brianza

  • Al San Gerardo 20 ventilatori polmonari grazie alla donazione della famiglia Fumagalli

  • Coronavirus, in Brianza 111 nuovi casi: al via la distribuzione (gratis) di mascherine

  • Coronavirus, nuova crescita di casi in Brianza: 141 nuovi contagi. A Monza oltre 500 positivi

  • La lettera dell'infermiera del San Gerardo: "Ho stretto le mani di chi moriva solo"

Torna su
MonzaToday è in caricamento