Venerdì, 19 Luglio 2024
Verso il Gran Premio

L'inclusività corre veloce, al Gran Premio anche le pizze speciali di Pizzaut

Un foodtruck con le pizze sfornate dai ragazzi autistici nei paddock della Formula Uno

Velocità e inclusione a Monza corrono insieme. 

Al Gran Premio di Formula Uno quest'anno come protagonista ci saranno anche i ragazzi di Pizzaut, il primo ristorante gestito da camerieri e pizzaioli con disturbi dello spettro autistico. Uno speciale foodtruck farà capolino nei paddock e servirà le pizze che hanno conquistato ormai tantissimi palati, condite di ingredienti genuini e di sogni, futuro, autonomia e inclusione. "I ragazzi sono entusiasti" spiega il fondatore del progetto Nico Acampora che dopo l'apertura del primo ristorante a Cassina de' Pecchi lo scorso maggio 2023 ha inaugurato anche il ristorante di Monza alla presenza del presidente dela Repubblica Sergio Mattarella. 

"Vogliamo rendere più inclusivo il luogo più esclusivo che c'è" ha spiegato Nico Acampora, anticipando la missione della tre giorni della Formula Uno per i ragazzi di Pizzaut. In autodromo ci saranno quattro ragazzi, due pizzaioli e due camerieri selezionati sulla base delle attitudini e degli interessi: "saranno due pizzaioli e due camerieri".

E per l'occasione non mancherà nemmeno qualche sorpresa. "Stiamo pensando a qualche pizza speciale: una pizza Gran Premio o una pizza Formula Uno" ha anticipato Acampora che ha risposto con entusiasmo all'invito. "I ragazzi verranno qui come partecipanti attivi e assistiamo a un cambio di paradigma: faremo correre più veloce anche l'inclusione". E chissà, magari, le speciali pizze monzesi le assaggerà anche qualche pilota. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'inclusività corre veloce, al Gran Premio anche le pizze speciali di Pizzaut
MonzaToday è in caricamento