Bagni e serramenti nuovi alle scuole Zara e Puecher: ridotti al minimo i disagi per gli studenti

Nuovi servizi igienici e nuovi serramenti all'interno dei due istituti scolastici monzesi. I lavori si concluderanno a maggio 2021, ma comporteranno disagi minimi alle lezioni

Cominceranno a novembre i lavori per il rifacimento dei servizi igienici nelle scuole Zara e Puecher.

"Si tratta di scuole costruite oltre quarant’anni fa, che oggi ospitano complessivamente quasi 500 studenti. Strutture dove gli impianti dei servizi igienici sono quelli originari. È un patrimonio scolastico che ha bisogno di interventi per essere all’altezza degli standard qualitativi che vogliamo abbiano le nostre scuole" ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Simone Villa.

È di 450mila euro l’investimento previsto per il rifacimento dei servizi igienici e la posa di nuovi serramenti indispensabili per il miglioramento della performance energetica della Scuola primaria Puecher nel quartiere San Giuseppe, che fa parte dell’Istituto Comprensivo Anna Frank. Saranno rifatti anche i bagni della Scuola primaria Zara nel quartiere San Rocco, che fa parte dell’Istituto Comprensivo Koiné. In questo caso è previsto anche il completamento della nuova copertura per eliminare tutte le infiltrazioni d’acqua con un investimento complessivo di 500mila euro.

Il progetto prevede la sostituzione dei pavimenti, la costruzione di tramezzi per la formazione di nuovi spazi, la posa di nuovi sanitari, rubinetti e corpi radianti, accessori di arredobagno e nuovi serramenti in alluminio con anta a ribalta. Inoltre saranno rifatti gli impianti elettrici e di illuminazione, quelli idrico sanitari e di riscaldamento. I bagni, infine, saranno adeguati alle normative in materia di abbattimento delle barriere architettoniche. Sono sei i blocchi bagno su cui si interverrà alla scuola Zara e otto alla Puecher. Oltre ai bagni per gli alunni, saranno realizzati i bagni per il personale docente (tre alla Zara e quattro alla Puecher), i bagni per persone con disabilità (due alla Zara e due alla Puecher) e i ripostigli per il materiale delle pulizie e del personale Ata delle scuole.

"Le scuole dovranno convivere per un periodo di tempo piuttosto lungo con il cantiere, ma abbiamo pensato a un progetto che possa essere di minore disturbo possibile per l’attività didattica. Durante l’allestimento di cantiere nelle aree esterne, infatti, sarà garantita l’accessibilità ai percorsi Covid stabiliti dalle scuole consentendo l’accesso degli alunni e del personale docente senza sovrapposizioni, mentre gli spazi interni dei due istituti consentono all’impresa di operare senza particolari interferenze. Il cantiere procederà per fasi e consentirà, quindi, a maestre e bambini di svolgere le loro lezioni senza disagi e interruzioni" ha concluso l'assessore.

I lavori si concluderanno a metà maggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento