Attualità

Il futuro dell'ex Palazzo del Mobile: arriva anche la rivoluzione della viabilità

E' stata fissata una riunione di Commissione aperta al pubblico per presentare il progetto che interesserà l'area di Lissone a ridosso della Valassina

L'ex palazzo del Mobile di Lissone rinasce nel segno dello sport. Ea  cambiare volto - e viabilità - sarà tutta l'area che è anche uno degli snodi viabilistici più importanti del territorio, a ridosso della Valassina.

Un incontro pubblico

Mercoledì 6 settembre, alle 21, nella Sala consiliare del comune di Lissone si riunirà la Commissione IV “Territorio, trasporti, ecologia e protezione civile”, presieduta da Andrea Carraretto e aperta al pubblico. Nel corso della riunione, alla quale parteciperà anche l’assessore comunale all’Urbanistica Massimo Rossati, i tecnici che hanno sviluppato l’operazione di recupero e rigenerazione urbana dell’ex Palazzo del Mobile spiegheranno il progetto e le modifiche viarie a valle dell’approvazione del Piano attuativo. Si tratta di “una delle principali porte di accesso al territorio che già oggi sconta dei limiti viari evidenti per l’intenso traffico che caratterizza la rotatoria sottostante alla SS 36” specificano dal municipio.

“L’intervento, resosi necessario a seguito della procedura di ampliamento della superficie commerciale avviata dalla precedente Amministrazione comunale - spiega l’assessore Rossati -, trova oggi un punto di caduta urbanistico su un progetto che mira a migliorare i flussi di traffico e a facilitare l’accesso sia alla struttura commerciale che al centro cittadino”. “In particolare - sottolinea Rossati -, l’avvio della procedura di ampliamento della superficie commerciale da media struttura di vendita a grande struttura di vendita di superficie pari a 3.500 metri di quadrati è iniziata il 13 gennaio dello scorso anno e ha portato dopo pochi mesi al rilascio dell’autorizzazione. A seguito di tale autorizzazione commerciale, nonché dell’esito della Conferenza di servizi appositamente istituita, abbiamo provveduto a modificare non solo il Piano attuativo approvato, ma anche - in ossequio alle prescrizioni derivanti da Regione e Provincia - la viabilità di accesso alla struttura”.

“Si tratta di modifiche - specifica l’assessore - che non si potevano evitare e che, pur generando in fase di cantierizzazione degli inevitabili disagi, porteranno a un generale miglioramento delle condizioni di traffico rispetto a quanto previsto dal Piano approvato per la media struttura di vendita”.

La storia del Palazzone

Lo stabile, che si affaccia sulla Valassina, simbolo della tradizione mobiliera della città, sta per cambiare per diventare il nuovo punto vendita di Sport Specialist. Il Palazzo del Mobile, costruito tra gli anni Cinquanta e Sessanta, è stato punto di riferimento dei maestri artigiani del mobile di Lissone. Per decenni punto di accesso alla città per chi arrivava da Milano e dalle province comasca e lecchese. Da sempre simbolo della tradizione mobiliera della città è stato costruito per esposizioni e fiere delle imprese artigiane del territorio, fino ai primi anni del 2000 quando è stato chiuso.

Progettato nel 1956: per quei tempi era un’opera di architettura di notevole rilevanza sia per l’espressione architettonica che per la posizione nell’ambito dell’urbanistica della zona. Il progetto di restyling ha voluto mantenere questa memoria storica importante per il territorio: un patrimonio di valore che ha spinto, nella progettazione, alla valorizzazione e conservazione dell’edificio nella sua forma originale. Le normative tecniche attuali hanno imposto una notevole opera di consolidamento statico e sismico. L’edificio viene mantenuto nella sua forma originale, con la sola aggiunta di due corpi scala.

Il futuro dell'area

Secondo quanto annunciato a maggio, durante la presentazione ufficiale dell'operazione di riqualificazione dell'area, l’immobile avrà tre piani dedicati all’attività commerciale Sport Specialist, sarà dotato di 3 ascensori panoramici, 2 esterni e 1 interno, oltre a 2 ascensori di servizio. Saranno allestite 6 scale mobili che garantiranno un collegamento verticale anche alle attività del terziario che si svilupperanno al quarto piano. Ci saranno circa 300 posti auto con un posteggio articolato su pluripiano. All’interno verranno create delle ambientazioni particolari adibite anche alla prova di attrezzature sportive, con l’obiettivo di fornire un’esperienza d’acquisto unica, caratterizzata da un mix tra innovazione e tradizione con un layout rinnovato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il futuro dell'ex Palazzo del Mobile: arriva anche la rivoluzione della viabilità
MonzaToday è in caricamento