rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Attualità Muggiò

L'inviato di 'Striscia' Luca Abete avvistato in Brianza: la "missione" speciale insieme ai ragazzi

In trasferta a Muggiò al Banco Alimentare per donare 40mila pasti alle persone in difficoltà

Luca Abete ha fatto tappa in Brianza. Ma non, come succede spesso nei suoi servizi di "Striscia la notizia", per denunciare situazioni di illegalità. Ma per aiutare. E soprattutto per sensibilizzare i ragazzi a dare una mano a chi, spesso coetaneo, sta attraversando un momento di difficoltà.

L'inviato, originario di Avellino, che da anni denuncia dalla Campania situazioni di lotta alla criminalità organizzata e di sensibilizzazione al rispetto delle leggi, nella mattinata di giovedì 12 ottobre ha fatto tappa a Muggiò, nella sede del Banco Alimentare. Si è chiusa così la charity online “Gioca&Dona”, l’iniziativa solidale legata alla campagna sociale motivazionale #NonCiFermaNessuno, ideata nel 2014 da Luca Abete, che ha visto la consegna di 40.000 pasti completi “raccolti” virtualmente dagli studenti universitari nel corso del Tour Universitario 2023.

“Abbiamo coinvolto la nostra community in una sfida avvincente - commenta Luca Abete - Il risultato è andato oltre ogni aspettativa. Gioca & Dona è stata la call to action innovativa che ha sfruttato la voglia di divertirsi degli studenti italiani, trasformandoli in motore trainante di un flusso solidale innovativo, coinvolgente e concreto. Abbiamo inoltre avvicinato migliaia di studenti alla realtà del volontariato diffondendo valori utili alla loro crescita personale. Un piccolo miracolo che con #noncifermanessuno riusciamo a rinnovare di anno in anno grazie anche alla sensibilità di aziende che hanno a cuore la crescita dei giovani e il sostegno alle famiglie in difficoltà” Solidarietà e beneficenza sono le basi fondanti del progetto che, dal 2016, ha messo in campo varie campagne a sostegno delle persone in difficoltà. Il tutto allo scopo di aiutare fattivamente chi ha bisogno, ma anche sensibilizzare l'opinione pubblica sulle tematiche dello spreco alimentare e del valore del volontariato.

“E’ un onore essere ancora una volta i beneficiari dell’iniziativa solidale voluta da Luca Abete nell’ambito della sua campagna motivazionale #NonCiFermaNessuno perché, anche in questa edizione, ha saputo sensibilizzare i giovani verso azioni di condivisione nei confronti di chi è maggiormente in difficoltà e a trasformare i propri limiti in risorse - commenta Giovanni Bruno, Presidente di Fondazione Banco Alimentare Onlus -Naturalmente ringraziamo Lidl Italia, food partner dell’iniziativa, con cui la nostra organizzazione collabora da anni nell’opera di quotidiano sostegno alle organizzazioni partner territoriali, a favore di tante persone che si trovano in situazioni di disagio ”.

La community on line, composta da migliaia di studenti universitari, è stata la protagonista di questa campagna: giocando a SuperFoody, il web game in stile 8 bit realizzato da Treeweb del Gruppo MAC, ha “raccolto” alimenti pari a 30.000 pasti completi donati dal Food donor Lidl Italia, che ne ha aggiunti altri 10.000, portando così il contatore a 40.000 pasti completi, pari a 20 tonnellate di prodotti alimentari, donati al Banco Alimentare che li distribuirà, tramite la sua rete, alle persone in difficoltà. L’evento di consegna è stato preceduto da un incontro che ha visto i protagonisti dell’iniziativa a confronto con gli studenti della cooperativa sociale In-Presa di Carate-Brianza. Una delegazione ha preso parte anche a un'esperienza diretta di volontariato attivo insieme agli operatori del magazzino del Banco Alimentare Lombardia, rafforzando così ulteriormente il significato dell’iniziativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'inviato di 'Striscia' Luca Abete avvistato in Brianza: la "missione" speciale insieme ai ragazzi

MonzaToday è in caricamento