menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un incidente

Un incidente

Incidenti stradali a Monza: ecco la mappa con le strade più "pericolose" in città

BikeItalia ha elaborato i dati Istat riferiti al 2016 e ha realizzato una mappa geolocalizzata. Tra le zone più a rischio incidente il quadrilatero formato da via Lecco, via Cantore, viale Liberta e via Raffaele Merelli

Quali sono le strade più "pericolose" di Monza? Quali sono i tratti stradali dove avviene il maggiori numero di incidenti in città? A queste domande, dati Istat alla mano, ha provato a rispondere BikeItalia.it, il portale dedicato alla mobilità ciclabile, che ha realizzato alcune mappe geolocalizzate per individuare alcune delle aree più soggette a rischio di incidente nel capoluogo brianzolo.

L'obiettivo dell'elaborazione è quello di analizzare i dati con l'auspicio che in futuro, per la progettazione di strade o per interventi viabilistici si tenga conto delle criticità per intervenire con dissuasori o ristrutturazioni della carreggiata per ridurre il rischio di sinistri. Secondo quanto riportato nell'analisi, secondo l'architetto urbanista Matteo Dondè, "uno dei massimi esperti italiani in materia di pianificazione della mobilità ciclistica", in Italia il numero di coloro che scelgono la bicicletta come principale mezzo di trasporto o di spostamento non cresce perchè le strade sono concepite a misura di veicoli motorizzati e non per la mobilità sostenibile e per i pedoni.

La premessa necessaria prima di interpretare i dati della mappa è importante: non esistono strade pericolose di per sè. "Il pericolo è sempre generato da un atteggiamento scorretto degli utenti della strada. Piuttosto, una strada ben progettata ha la facoltà di ridurre il pericolo fisicamente, costringendo chi la percorre a mantenere velocità ridotte. Questo è il caso delle strade provviste di chicane, restringimenti agli incroci, dossi, attraversamenti pedonali rialzati e altri elementi di traffic calming" specificano gli autori dello studio.

Per realizzare la mappa interattiva degli incidenti stradali a Monza BikeItalia ha elaborato i dati Istat del 2016 "sebbene in formato ridotto - inserendo 606 sinistri su un totale di 686 - e di georeferenziazione approssimata".

La mappa degli incidenti a Monza

Le strade di Monza con più incidenti stradali

Secondo quanto emerso dall'elaborazione effettuata da BikeItalia, che ha predisposto tre differenti mappe (una generica con tutti i sinistri e altre due geolocalizzate sulla base degli incidenti che hanno coinvolto rispettivamente i pedoni e i ciclisti), alcune vie monzesi detengono un triste primato. Tra le aree più esposte a sinistri stradali risulta il quadrilatero formato da via Lecco, via Cantore, viale Liberta e via Raffaele Merelli. Segue l'incrocio tra viale Cesare Battisti e via Boito, in zona Villa Reale. Poi corso Milano, l'incrocio tra via Canova e via Osculati e ancora viale Brianza a ridosso con l'intersezione di via Cesare Battisti. 

"Altre due zone particolarmente diffusamente colpite dai sinistri sono viale Sicilia e viale delle Industrie, di cui purtroppo non possiamo dare informazioni più precise, per via dell’incompletezza dei verbali della polizia" specificano da BikeItalia. 

L'11% dei sinistri ha coinvolto i ciclisti. "Grazie a questa mappa è possibile individuare le zone in cui sono stati investiti più spesso i pedoni, luoghi dove l’amministrazione comunale potrebbe intervenire installando chicane, dossi e restringimenti di carreggiata nei tratti precedenti alle strisce pedonali, oppure anche attraversamenti pedonali rialzati" spiegano da BikeItalia.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nasce la "Compostela di Lombardia": i cammini da fare in Brianza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento