Attualità

Ecco la nuova Villa Reale del futuro sostenibile e pensata dai cittadini

Mercoledì 16 giugno presentato in Regione il progetto di rilancio della Reggia e del suo Parco

Il rilancio della Villa Reale di Monza e del suo Parco è partito. Adesso l’obiettivo è realizzare in tempi rapidi quanto previsto dall’accordo di programma che la Regione Lombardia ha finanziato con 55 milioni di euro.

Parola chiave: sostenibilità

È tempo di porre attenzione al tema della sostenibilità, di dotare il complesso di una governance che si attivi anche per attrarre capitali privati per rendere ancora più fruibile un sito di inestimabile valore.

Questi gli obiettivi per il rilancio della Villa e alcuni dei punti qualificanti del Masterplan per la Reggia e per il suo Parco presentati mercoledì 16 giugno al Pirellone. Un progetto illustrato dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e dall'assessore regionale all'Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione Fabrizio Sala (coordinatore del tavolo territoriale di Monza).

Le fasi del progetto

Il progetto sarà suddiviso in due fasi: la prima è quella “operativa”, già avviata con Consorzio Villa reale e ARIA e può contare su risorse per 23,6 milioni di euro; la seconda è quella “programmatica” e  attua quanto contenuto nel Masterplan (32 milioni di euro).

"Sono molto orgoglioso di questo progetto – commenta il governatore Fontana – La Villa Reale e il Parco meritano di essere valutati per quell'unicum che rappresentano. Un comparto che deve essere rilanciato sicuramente a livello regionale, ma certamente anche a livello internazionale, affinché tutto il mondo possa conoscerlo e apprezzarlo, con le inevitabili ricadute positive che ciò produrrà in termini anche economici".

Masterplan: fino al 18 luglio parola ai cittadini

Il Matserplan sarà suddiviso in tre fasi, come ha ricordato Alessandro Leon, a capo del gruppo di progettisti vincitori della gara per la sua redazione. La prima fase al via adesso con l’analisi del contesto e l’individuazione delle linee strategiche ascoltando i consigli, i progetti e le proposte che arriveranno dal territorio (semplici cittadini, ma anche associazioni ed imprese). Una partecipazione che avverrà direttamente attraverso la rete, dal sito del Masterplan della Villa Reale dove gli utenti potranno inserire idee e progetti per il rilancio del grande patrimonio artistico, naturale e sportivo nel cuore della Brianza. Una partecipazione che si realizza sotto l’hastag #lareggiaditutti.  C’è un mese di tempo per fornire i contributi: fino al 18 luglio sarà possibile accedere alla piattaforma.

La seconda fase a cavallo tra l’autunno di quest’anno e la primavera 2022 con la redazione del documento stregico e del piano di gestione. Infine tra il 2022 e il 2023 verranno presentati i documenti attuativi.

I numeri del Parco

Un lavoro importante: rilanciare a livello nazionale e internazionale la Villa e il suo Parco. Un patrimonio che si estende su circa 730 ettari, circondato da 14 km di mura di cinta. Al suo interno si contano circa 110 mila alberi ad alto fusto, 13 cascine, 3 ville storiche, 3 mulini e  l’Autodromo Nazionale che ogni anno ospita il Gran Premio d’Italia.

Il progetto del Masterplan si realizza seguendo tre linee guida. Quella ambientale, attraverso la conservazione del patrimonio naturalistico, paesistico e culturale; quella storico-culturale attraverso la promozione culturale e la valorizzazione del patrimonio storico-artistico; quella economica con l’individuazione di modalità di gestione delle strutture che ne garantiscano la sostenibilità economica, comprese tutte le iniziative idonee alla loro fruizione sociale.

"La Villa Reale è un luogo di eccellenza - commenta Fabrizio Sala -. In cui continuare a raccogliere idee e progetti. Un luogo che potrebbe diventare anche sede di alta formazione e di ricerca".

Entusiasta il sindaco Dario Allevi. "Sarà tutto pronto entro un paio di anni". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco la nuova Villa Reale del futuro sostenibile e pensata dai cittadini

MonzaToday è in caricamento