Aspettando il corteo

Ritorno al passato: in centro artigiani, merlettaie e soldati

Tanta curiosità per il mercato medioevale allestito sotto i portici dell'Arengario

L’Arengario trasformato in un piccolo mercato medioevale. Sotto i portici, al riparo dalla canicola, merlettaie, maestri del dolce, ma anche maestri delle antiche armature e dell'arte della falconeria. Già dalle prime ore del pomeriggio di oggi, domenica 25 giugno, in tanti sono accorsi in centro per curiosare e ammirare i protagonisti del mercato medioevale, una delle attrazioni inserite nella grande manifestazione del corteo storico che inizierà questa sera alle 21.

C’è chi si avvicina incuriosito e ingolosito vicino al  grande contenitore a forma di corona ferrea colmo di confetti della regina Teodolinda. Perché la signora di Monza era molto golosa e al suo ricevimento di nozze fece servire confetti in coppe e in sacchi. Da qui, come insegna la storia, nasce la prima confettata documentata dall’affresco degli Zavattari e custodito nel Museo del Duomo di Monza.

Il mercato medioevale (Foto Francesco Bartesaghi)

 Ma ad attirare l’attenzione (e anche scatti con il cellulare) i maestri dell'arte della falconeria (abbigliati con abiti dell’epoca medioevale) con i loro bellissimi esemplari per nulla infastiditi, all’ombra dell’Arengario, dalla notorietà e dalla curiosità di grandi e piccini. E ancora una deliziosa pittrice che avvolta nei preziosi tessuti e ricami è impegnata alla tela a riprodurre una delle scene della Cappella degli Zavattari. Ma spazio anche alla vita del popolo con le artigiane impegnate nel lavoro dei pizzi e della lana, mentre poco più in là un altro artigiano è alle prese con le armature da rimettere a nuovo prima che i duellanti in piazza Roma si affrontano in un avvincente duello. Naturalmente il tutto immortalato dagli smartphone dei presenti. 

E mentre la vita del popolo e della corte continua all’ombra dei portici dell’antico palazzo, per le vie del centro sfilano gli sbandieratori della Torre Primaluna tra gli applausi e la curiosità di un centro storico che in questo caldo pomeriggio di fine giugno è preso d’assalto da tantissime persone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritorno al passato: in centro artigiani, merlettaie e soldati
MonzaToday è in caricamento