Prolungamento metro verde da Cologno a Vimercate: idea bocciata a destra e sinistra

La Commissione Bilancio ha bocciato l'emendamento al Decreto Rilancio. A maggio, era stata la maggioranza di Centrodestra in Regione a bocciare la proposta di finanziamento

Repertorio

Brutte notizie per chi sperava nel prolungamento della metro verde da Cologno in direzione Vimercate. Il nuovo ostacolo economico arriva dalla Commissione Bilancio che ha bocciato l'emendamento al Decreto Rilancio che chiedeva di stanziare 2 milioni di euro per finanziare la progettazione del prolungamento della M2.

"L'avversione del Pd e del M5S nei confronti del Nord si è consumata con la bocciatura del mio emendamento al decreto Rilancio che destinava 2 milioni di euro al finanziamento della progettazione del prolungamento della linea 2 della metropolitana da Cologno a Vimercate. Nonostante l'emendamento fosse stato ritenuto ammissibile, ora è arrivata la bocciatura con la motivazione inaccettabile che l'emendamento sarebbe troppo localistico". A scriverlo in una nota è Massimiliano Capitanio, deputato Lega componente della commissione Trasporti della Camera, e primo firmatario dell'emendamento.

"È assurdo pensare che - ha proseguito - mentre il governo regala 240 milioni di euro ai produttori cinesi di monopattini, assolutamente inutili per chi deve utilizzare i mezzi pubblici per andare al lavoro, dall'altra parte si dica 'No' al prolungamento di una linea metropolitana. Il nostro lavoro a sostegno di una mobilità sostenibile non si ferma certo davanti a questo schiaffo".

Ma a maggio in Regione era andata diversamente

Una situazione paradossale se di pensa che solo alcuni mesi fa era scoppiata una polemica simile a livello regionale ma con i ruoli diametralmente scambiati. A inizio maggio, infatti, il Consiglio Regionale lombardo aveva bocciato il finanziamento per lo studio di progettazione del prolungamento della metropolitana verde da Cologno Nord fino a Vimercate. "Sembra incredibile", era stato l'attacco dei consiglieri regionali del Movimento 5 stelle, Marco Fumagalli e Pd, Fabio Pizzul e Gigi Ponti, dopo la bocciatura di un emendamento al progetto di legge per la ripartenza della Lombardia. I due partiti, infatti, avrebbero voluto inserire nel "Piano Marshall" le risorse per studiare il prolungamento della metropolitana fino in Brianza, ma dal Pirellone è arrivato un secco no.

"Insomma - avevano detto i due - la giunta ha trovato 3 miliardi per il post Covid ma non ha trovato un milione per uno studio di fattibilità per la Metropolitana Cologno Nord - Vimercate. Uno studio urgente, in quanto se immediatamente commissionato e presentato entro il 31 dicembre 2020 avrebbe permesso il finanziamento dell’opera". 

"Sia il Pd che il M5s hanno infatti votato a favore dell’emendamento proprio perché rappresentava una promessa elettorale verso i loro elettori e come tale li impegnava anche a livello governativo. Mentre la maggioranza di centrodestra che governa la Regione  avevano attaccato ancora da M5s e Pd - dopo aver mentito ai brianzoli con l’abolizione del pedaggio sulla tangenziale di Agrate Brianza e Monza, prosegue con la solita arroganza anche a privare il vimercatese dell’unico trasporto pubblico da offrire a quel territorio".

"In realtà c’è una precisa strategia politica dietro la contrarietà del centro destra al prolungamento della metropolitana da Cologno Nord a Vimercate. In primo luogo - avevano accusato allora i due politici che in Lombardia sono all'opposizione - perché si tratta di una zona in cui il centro destra non è praticamente presente politicamente e quindi non si vuole dare soddisfazione politica a chi governa quei territori, e in secondo luogo con i proventi dei pedaggi che Fontana aveva promesso di abolire si finanzia la Pedemontana. Quindi, oltre a non avere la metropolitana, chi abita a Vimercate e Agrate, grazie a Fontana e alla sua maggioranza consiliare, deve pure pagare il pedaggio per andare a Milano. Siamo certi che gli elettori non dimenticheranno". Insomma, su questo tema in Regione c'è chi rema in una direzione e a Roma c'è chi rema contro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento