Attualità

Andrea Monti (Lega): "Emergenza Afghanistan: sì all'accoglienza in Brianza, ma solo dei rifugiati"

Il vice capogruppo del Carroccio in Regione replica alla lettera inviata dai sindaci brianzoli pronti all'accoglienza, e chiede al prefetto di intensificare i controlli sugli ingressi

“Calma, calma. Non ci sono afghani per tutti. I sindaci del Pd di Monza e Brianza già si affollano nella corsa all’accoglienza dei profughi afghani. Sarà però il caso che vigilino affinché non ci vengano mandati irregolari dall'Africa spacciati per esuli”.

Così replica Andrea Monti, vice capogruppo del Carroccio in Regione, alla lettera inviata da oltre una ventina di sindaci della Brianza a Mario Draghi. I sindaci, nella missiva, comunicavano la loro disponibilità ad accogliere nei loro Comuni i rifugiati afghani, accompagnandoli anche in un percorso di integrazione.

 “Nulla da dire sulla difesa dei diritti umani, che sono sacrosanti - precisa il consigliere brianzolo Andrea Monti -. Ma evitiamo che diventi la scusa per spalancare le porte a tutti. Lancio un appello al prefetto: mi preoccupa il fatto che i sindaci di sinistra che hanno indirizzato al premier Draghi una lettera annunciando la loro disponibilità ad accogliere, siano gli stessi che si sono resi protagonisti durante la crisi siriana. Quando, spacciati per profughi, abbiamo visto invece arrivare a casa nostra unicamente immigrati dall'Africa centrale, che nulla c’entravano con la Siria”.

Monti chiede al prefetto di Monza, Patrizia Palmisani, massima attenzione sui prossimi ingressi in Brianza. “Chiedo al prefetto che si vigili con ancor più attenzione, dato che la Brianza è una realtà anomala rispetto alle altre province lombarde - aggiunge -. Da noi a gestire la totalità dell’accoglienza era un unico soggetto. Ai sindaci dico che se vogliono farsene carico, accettino solo i profughi afghani  e gestiscano direttamente l’operazione a livello provinciale, senza appaltarla ad un’unica cooperativa, come già successo. Altrimenti i numeri delle persone cui dare asilo diverrebbe enorme”.

“Auspico infine che quest’emergenza umanitaria non diventi la solita scusa per portare qui persone che non scappano da nessuna crisi e da nessuna guerra, ma che sono solo migranti economici”, conclude Monti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Monti (Lega): "Emergenza Afghanistan: sì all'accoglienza in Brianza, ma solo dei rifugiati"

MonzaToday è in caricamento