rotate-mobile
Attualità

Monza si trasforma in una galleria d'arte sotto le stelle: ecco Mad

Il progetto punta ad arricchire la città di installazioni e opere d'arte. Ecco cosa succederà

Trasformare Monza in una galleria d'arte sotto le stelle. È questo l'obiettivo di Mad, Monza Arte Diffusa: progetto culturale che vuole portare sculture e installazioni fuori dalle gallerie private, dagli spazi espositivi e dai musei, per tornare a vivere una dimensione "ambientale" nei nuoighi della città. L'idea è firmata Leo Galleries e dal critico/curatore d'arte Matteo Galbiati.

A partire da oggi, lunedì 15 giugno, e con un calendario fluido, le diverse opere inizieranno a popolare la città all'insegna di una mostra viva, in continuo divenire e trasformazione. "Mad vuole far incontrare le opere con la gente in spazi non convenzionali e stimolare quel dialogo e confronto culturale che di norma restano circoscritti a pochi ed elitari ambienti, molto spesso impermeabili e insensibili alla voce critica della 'massa'", si legge in un comunicato.

"L’arte è un volano dirompente, capace di trasformare e modificare la nostra percezione dello spazio — ha dichiarato il sindaco Dario Allevi —. Questa è la filosofia di Monza @arte diffusa che abbandona le gallerie, gli spazi espositivi e i musei. Le strade e piazze della città, i luoghi in cui ogni giorno le persone si incontrano, diventano così un museo a cielo aperto. E, soprattutto, si trasformano negli hub della connessione tra arte, in particolare sculture e installazioni, e persone. Un rapporto che fa bene alla testa e, soprattutto, all’anima". ?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monza si trasforma in una galleria d'arte sotto le stelle: ecco Mad

MonzaToday è in caricamento