Attualità

Il Gran Premio non si corre solo a Monza, due tappe in Italia per le gare del 2024

L'annuncio. L'Italia, dopo gli Stati Uniti d’America, è il Paese con il numero maggiore di gare iridate

Monza e Imola. Due appuntamenti in Italia con la Formula Uno. E’ stato reso noto il calendario 2024 della F1 e nella prossima stagione ci saranno due appuntamenti nel nostro Paese. Per il tracciato del Santerno, che ha ospitato la prima gara iridata di Formula 1 nel 1980, si tratta di fatto di un ritorno dopo la cancellazione forzata di quest’anno a causa della tragica alluvione che ha colpito la Romagna. Il tracciato di 4.909 metri dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari ospiterà il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna domenica 19 maggio 2024, lo stesso periodo in cui si sarebbe corso quest’anno.

Il Gran Premio di Monza

L’Autodromo Nazionale Monza, il più antico tra quelli che ospitano il campionato del mondo con la sua storia centenaria, invece, vedrà disputarsi la 95esima edizione del Gran Premio d’Italia sul proprio tracciato stradale di 5.973 metri domenica 1 settembre. L’Automobile Club d’Italia si conferma inoltre l’unico ente a livello mondiale ad organizzare due gran premi iridati sul proprio territorio nazionale. Solo gli Stati Uniti d’America, con tre gran premi, hanno in calendario un numero maggiore di gare iridate.

“La conferma della presenza di Imola e Monza nel calendario 2024 è la concreta dimostrazione della bontà degli enormi sacrifici compiuti dall’Automobile Club d’Italia per organizzare due gran premi nel nostro Paese malgrado la crescente richiesta da parte di tanti Paesi di voler ospitare un evento così prestigioso come un GP di Formula 1 – è il commento del presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani -. Ora ci stiamo impegnando per garantire che l’Italia continui ad avere un ruolo centrale nel Mondiale di Formula 1 per tanto tempo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Gran Premio non si corre solo a Monza, due tappe in Italia per le gare del 2024
MonzaToday è in caricamento