La storia

Monza premia Giuseppe, "l'angelo per caso"

L'uomo aveva salvato la vita a una donna di 82 anni che aveva avuto un malore in strada

Giuseppe è stato soprannominato "l’angelo per caso". Un angelo che ha salvato la vita a una sconosciuta che in quel momento si era  sentita male in strada. Per questo suo gesto verrà premiato dal sindaco Paolo Pilotto.

Il riconoscimento verrà consegnato domani, sabato 24 giugno, in occasione della cerimonia dei Giovannini d’oro che si svolgerà alle 12 in piazza Roma. Nell’occasione il primo cittadino conferirà a Giuseppe Zica una targa di riconoscimento. Era il 30 settembre del 2022 quando il pensionato appassionato di arti marziali, si trovava a Monza e ha salvato la vita ad Angela una signora di 82 anni che, improvvisamente, si era sentita male ed è caduta a terra priva di sensi. Giuseppe Zica, 64 anni abita a Peregallo, frazione di Lesmo, è un saldatore metalmecanico in pensione e un insegnante di judo in una palestra di Villasanta e quel giorno era a Monza con un amico in un bar a prendere un caffè.

"Ci stavamo prendendo il nostro caffè e stavamo facendo due chiacchiere quando nel bar è entrata una signora e chiedeva aiuto, cercando un medico - aveva raccontato all'epoca Giuseppe Ziza a MonzaToday -. Siamo corsi fuori e abbiamo visto una donna anziana a terra: era caduta dopo essersi sentita male ed era svenuta. Era priva di sensi, non si muoveva. La prima cosa che ho fatto è stato cercare di vedere se respirava e l'abbiamo girata perchè era caduta con il viso rivolto verso l'asfalto e aveva un grande bernoccolo sulla fronte. Ad un certo punto ha ricominciato a respirare: l'abbiamo aiutata, pulita e coperta e abbiamo chiamato i soccorsi del 118".  

Per questo suo gesto verrà premiato dal comune di Monza: “Con atto di estremo altruismo e coraggio – si legge nella motivazione - non ha esitato a soccorrere una signora praticando il massaggio cardiaco fino all’arrivo dell’ambulanza, contribuendo così a salvarne la vita”. Durante la cerimonia verranno poi consegnate le benemerenze civiche. Il Giovannino d’oro  ad Antonella Inga, Pietro Sciancalepore, Enrico Rossi, Ernesto Galimberti (alla memoria), e la Corona Ferrea al Corpo degli Alabardieri del Duomo di Monza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monza premia Giuseppe, "l'angelo per caso"
MonzaToday è in caricamento