rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
lutto

È morto Niccolò Ghedini storico avvocato di Berlusconi

Legale di Berlusconi, è stato senatore e deputato di Forza Italia. Ricoverato al San Raffaele, aveva affrontato un trapianto di midollo

È morto nelle scorse ore il senatore Niccolò Ghedini, politico e storico avvocato dell'ex premier Berlusconi, aveva 62 anni. Da tempo era ricoverato al San Raffaele di Milano. Padovano, dal 2001 era stato eletto parlamentare con Forza Italia. Era stato stato sottoposto nei mesi scorsi nel nosocomio milanese ad un trapianto di midollo. Ma, a quanto si è appreso, la morte è sopraggiunta per una complicanza, una polmonite, probabilmente contratta per il suo stato particolarmente fragile di paziente immunodepresso.

"Ci ha lasciato il nostro Niccolò - è il commosso saluto del leader di Forza Italia Berlusconi -. Non ci sembra possibile ma purtroppo è così. Il nostro dolore è grande, immenso, quasi non possiamo crederci: tre giorni fa abbiamo lavorato ancora insieme. Cosa possiamo dire di lui? Un grande, carissimo amico, un professionista eccezionale, colto e intelligentissimo, di una generosità infinita. Ci mancherai immensamente, e ci domandiamo come potremo fare senza di te. Niccolò caro, Niccolò carissimo, ti abbiamo voluto tanto bene, te ne vorremo sempre. Addio, ciao. Per noi sei sempre qui, tra noi, nei nostri cuori", conclude Berlusconi con una nota. 

"Addio a Niccolò Ghedini. Mi stringo al dolore della famiglia e di quanti gli hanno voluto bene". È il ricordo del leader della Matteo Salvini su Twitter. "Un dolore grande la scomparsa di Ghedini che lascia tutti noi sgomenti, pur sapendo che da tempo combatteva con la malattia. Un abbraccio alla famiglia e ai suoi cari. Ciao Niccolò, ci mancherai. Sei e rimarrai amico di una vita", scrive il ministro Brunetta.

"Addio a Niccolò Ghedini, uno degli amici con cui ho condiviso trent'anni di storia politica, e una delle persone più disinteressate che siano state a fianco di Silvio Berlusconi" ha dichiarato all'Adnkronos il vicepresidente del gruppo di Fi alla Camera, Gianfranco Rotondi. "Ha lottato come un leone, e scompare in campagna elettorale, come un combattente indomito che sceglie di cadere sul campo".

La carriera

Laureato in giurisprudenza a Ferrara, ha lavorato nello studio legale del padre Giuseppe, penalista padovano. Si è interessato alla politica da adolescente nel Fronte della Gioventù, organizzazione giovanile del Movimento Sociale Italiano, passando poi al Partito Liberale Italiano. Segretario dell'Unione delle Camere Penali Italiane a metà degli anni Novanta, si è avvicinato fin dalla sua fondazione a Forza Italia e a Silvio Berlusconi, di cui diventa avvocato personale. La sua carriera, poi, si lega inscindibilmente a quella dell'ex premier: è eletto per 3 volte senatore e per 2 volte parlamentare, con FI e il Pdl. Del partito azzurro, è stato coordinatore regionale in Veneto e membro del Comitato di presidenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto Niccolò Ghedini storico avvocato di Berlusconi

MonzaToday è in caricamento