Riconoscimento

Il brianzolo che con la sua speciale pizza ha vinto il Premio Artusi

L'importante riconoscimento in passato è stato assegnato a big internazionali

Un nuovo importante riconoscimento per Nico Acampora, il “papà” di PizzAut. L’ideatore della prima pizzeria gestita da persone autistiche ha vinto il Premio Artusi, un importane riconoscimento  che ogni anno viene assegnato ad un personaggio internazionale che si è distinto per l’originale contributo dato alla riflessione sui rapporti fra uomo e cibo.

Una riflessione che Acampora ha concretizzato in un progetto che coniuga il buon cibo (in questo la pizza) con l’inclusione sociale, lavorativa e prima ancora umana di ragazzi autistici. Ragazzi che - quando Nico Acampora aveva lanciato il progetto - vivevano in condizioni di estrema solitudine e che, grazie alla caparbietà del brianzolo, oggi sono diventati bravissimi cuochi, pizzaioli, camerieri e baristi. E quella che ogni giorno sfornano è stata (da loro stessi) ribattezzata la pizza più buona della galassia conosciuta. Un sogno diventato realtà con la creazione di due pizzerie PizzAut, una a Cassina de Pecchi e l’altra a Monza, dove lavorano molti ragazzi Aut.

“Sono molto onorato – scrive Nico Acampora sui social -. È un premio che viene dato a personalità incredibili come Muhammad Yunus (Bangladesh)mgià premio Nobel, don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele, la scienziata indiama Vandana Shiva, il direttore generale della Fao  Josè Graziano da Silva...e tantissimi altre donne e uomini che hanno davvero lasciato il segno su questa terra. Vedere il mio nome associato ai loro nomi mi emoziona, mi emoziona, mi spaventa e mi onora. Mi onora perché mi da la possibilità di parlare di autismo, di diritti, di dignità e di futuro...ma mi spaventa perché è troppo”.

Nico passa il premio: un premio che non considera solo suo, ma di tutta la grande famiglia di PizzAut. “ Io non sono un mostro sacro come loro, sono solo un papà che sta cercando di creare un futuro per suo figlio e per tanti ragazzi autistici per cui un futuro non esiste – conclude - . Questo premio non è per me ma è per tutte quelle persone che insieme a me e attraverso PizzAut stanno cercando di costruire un mondo migliore...”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il brianzolo che con la sua speciale pizza ha vinto il Premio Artusi
MonzaToday è in caricamento