rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Attualità Brugherio

Attenzione al semaforo: nuove telecamere a Brugherio

Le multe, però, scatteranno dal 4 luglio

Attenzione a chi percorre le vie di Brugherio. Il comune brianzolo salito alla ribalta delle cronache per il T-Red in viale Lombardia che ha inflitto migliaia di multe punta ancora sugli impianti semaforici che rilevano le infrazioni. 

"Recentemente sono state rimossi venti impianti di rilevazione delle infrazioni semaforiche, presenti da almeno venti anni in cinque intersezioni della città  - si legge nel comunicato diffuso dal comune di Brugherio -. In via Volturno, via Quarto, via Volturno / via King, via Marsala / via Kennedy, via Filzi / via Dante, via De Gasperi / via Galvani). Si è valutato di collocare quattro nuovi e più accurati impianti di rilevazione delle infrazioni semaforiche in due sole intersezioni". I nuovi sistemi di rilevazione delle infrazioni verranno posizionati  su entrambe le direzioni della intersezione di via Quarto con la via Volturno e la via Dorderio; 
e su entrambe le direzioni della intersezione di via San Maurizio al Lambro, con la via San Carlo e la via Torrazza .

Si tratta di sistemi P@RVC 2.0, e sono i nuovi modelli che hanno commercialmente sostituito la precedente versione ancora installata in viale Lombardia.  "Poiché nelle due intersezioni individuate non ci sono lanterne semaforiche dedicate alle singole corsie, i sistemi rileveranno unicamente il passaggio con il semaforo rosso (comma 3 dell’articolo 146 del codice della strada) ed il mancato rispetto della linea di arresto solo una volta scattato il semaforo rosso (comma 2 dell’articolo 146 del codice della strada), come documentazione per la successiva eventuale validazione e sanzionamento da parte della polizia locale", precisano dal comune di Brugherio. 

Saranno mantenuti invariati gli attuali tempi dei cicli semaforici e - anche se non imposto dalla normativa - sarà posizionata apposita segnaletica, sia prima del rilevatore che in corrispondenza dello stesso. I lavori di posa, collaudo e prova dei sistemi sono iniziati in questi giorni; farà seguito una fase di pre-esercizio senza emissione di sanzioni. Le multe partiranno dal 4 luglio. 

Ma a Brugherio non saranno le uniche novità: su richiesta dei cittadini verranno posizionati dieci dissuasori di velocità, costituiti da box metallici di colore arancione, idonei ad ospitare sistemi elettronici di rilevamento della velocità veicolare, per il controllo del rispetto del limite di velocità di 50 Km/h nei centri abitati. Verranno posizionati in via San Maurizio al Lambro, via Adda, via Monza, via Quarto, via Moro, viale Europa, via San Giovanni Bosco, via Santa Clotilde, via Comolli e via Lodigiana. Anche in questo caso le postazioni, facilmente identificabili per colore ed insegne, verranno presegnalate da apposita cartellonistica. 

La data di effettivo avvio della fase sanzionatoria sarà successivamente comunicata per tempo, una volta completate le operazioni di posa dei box dissuasori. 

"Va evidenziato che, poiché l’obiettivo è quello di fare deterrenza rispetto alla velocità delle auto sulle strade cittadine, a fronte degli undici box dissuasori la polizia locale impiegherà a rotazione l’unico rilevatore di velocità di cui è dotata, quindi solo un box alla volta sarà impiegato per sanzionare", fanno sapere dal comune di Brugherio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attenzione al semaforo: nuove telecamere a Brugherio

MonzaToday è in caricamento