rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità

Ora solare, lancette indietro di un'ora tra il 30 e il 31 ottobre

Alle 3 del mattino le lancette vanno spostate indietro: si guadagna un'ora di sonno ma il buio arriva prima

È tempo di salutare, almeno per il momento, l'ora legale.

Alle 3 del mattino, nella notte tra il 30 e il 31 ottobre, le lancette dell'orologio devono essere portate indietro di un'ora (l'ora legale verrà ripristinata il 27 marzo 2022). Dallo scorso aprile, i Paesi europei possono decidere se mantenere l'alternanza tra ora legale e ora solare oppure scegliere una delle due. L'Italia, tuttavia, non ha ancora preso una decisione. Il motivo? Dal 2004 al 2021, l'ora legale ha consentito di risparmiare 450 milioni di kWh (pari a 105 milioni di euro). E, l'alternanza, continua a sembrare vantaggiosa.

Con l'ora solare si guadagna dunque un'ora di sonno, ma le giornate s'accorciano e il buio arriva prima. 

Le lancette vanno spostate manulmente sugli orologi da casa e da polso, mentre gli orologi di pc, cellulari e dei vari device tecnologici connessi alla rete si regolano da soli.

Come funziona negli altri Paesi europei? Il Sud Europa ha deciso di mantenere l'alternanza tra ora legale e ora solare, la Francia ha optato per l'ora legale tutto l'anno dopo una consultazione popolare bandita dall’Assemblea Nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ora solare, lancette indietro di un'ora tra il 30 e il 31 ottobre

MonzaToday è in caricamento